Poliziotti uccisi due volte: i giornali di sinistra cancellano la parola ‘immigrato, è stato “un ladro di scooter”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il gruppo Espresso trasforma l’immigrato che ha ammazzato due poliziotti a Trieste in “un ladro di scooter”:

Un modo creativo di spacciare fake news. Non dando notizie false, ma snaturandole:

Per non parlare del giornalino dei vescovi, che avete finanziato voi con milioni di euro:




7 pensieri su “Poliziotti uccisi due volte: i giornali di sinistra cancellano la parola ‘immigrato, è stato “un ladro di scooter””

  1. Il direttore e il padrone de “la Stampa” sono persone di naso. Per il Mattino non saprei.
    Preparate un bel disco di Wagner. Se lo fai sentire a zecche, esseri inferiori mentre si va alla carica si cagano addosso ancora prima di morire. Un po’ come la sirena di uno Stuka.
    Le persone di naso sono coraggiose, se sioniste. Se globaliste scommetto che più del 50% sono froci quindi bastano due schiaffi ben assestati per fargli sudare tutto lo strutto che hanno mangiato disobbedendo al loro dio.

  2. Allora non so come pubblicarlo qui però su twitter un tal “basedpoland” ha pubblica il racconto del piantone (donna poliziotta) della questura di Trieste in cui descrive l’ingresso dei due fratelli dominicani: NEGRI!!!!!!! (In effetti dice neri ma cambia poco). Dopo le dicono dominicani, ma quando entrano vede i NEGRI, come è giusto che sia. Quindi, ecco perchè le fotto non si vedono, perchè nella narrazione degli Ebrei il negro è buono ZIBUANA no ucide biango ZIBUANA aiudo biango lavoro.

  3. Avevo già deciso di non perdere più tempo a farti le pulci che non ne vale la pena sprecare tempo, tuttavia vorrei essere (solo per un attimo! per carita!) un tuo neurone per capire come la gradazione del colore sia così determinante per te.
    Un negro con la vitiligine per te quindi diventa un bianco? Caxxo!

Lascia un commento