Vescovi eretici: “togliere crocifisso sarebbe un favore a Salvini”

Condividi!

“Togliere il crocifisso dalle aule delle nostre scuole darebbe solo manforte a Salvini. L’ex ministro dell’Interno, partendo da qui, farebbe una battaglia contro il governo che, oltre ad aumentare le tasse, lede anche la sensibilità di buona parte degli italiani”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa è la delirante replica di Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, sulla proposta del neotitolare dell’Istruzione, il grillino Fioramonti, che parlando ieri a “Un giorno da pecora”, ha invitato a togliere i crocifissi dalle aule scolastiche.

“Quella di Fioramonti non mi sembra una proposta molto popolare. E non credo che l’istruzione possa migliorare togliendo il crocifisso. Per la gente è un simbolo importante”.

Attenzione: “per la gente è un simbolo importante”. C’è più in questa frase che in un intero trattato sulla Chiesa. Come dire: a noi vescovi non frega nulla del crocifisso, ma questo popolo ottuso…

“Non so se sia peggio vietare il crocifisso a scuola come propone il ministro 5 Stelle o opporsi al divieto, come fanno alcuni vescovi, non perché sia sbagliato ma perché “sarebbe un favore alla Lega”!!!
Ma sono tutti impazziti??”. La reazione di Salvini.




Un pensiero su “Vescovi eretici: “togliere crocifisso sarebbe un favore a Salvini””

  1. Avete presente HAL 9000? Stanno facendo tutti la stessa fine. Le palle ormai sono troppo grosse e lampanti, persino il loro subconscio si ribella.

I commenti sono chiusi.