Gay adesca ragazzini e ragazzi, denunciato a Reggio

Condividi!

Da queste notizia di cronaca manca sempre la parola proibita, che però è sempre presente quando uno di loro è vittima vera o presunta: gay

Un presunto adescatore seriale di minori è stato identificato e denunciato dai carabinieri, in provincia di Reggio Emilia. A finire nei guai, un 38enne reggiano che è accusato di essersi appostato, alla guida di uno scooter azzurro, fuori da palestre scolastiche scuola, parchi pubblici e fermate dei bus nella val d’Enza, per cercare giovanissimi, sia maschi che femmine.

Una decina di casi nel mirino degli inquirenti: l’uomo si avvicinava con approcci sessuali e offriva anche passaggi a casa. Le incursioni hanno creato allarme tra genitori e residenti che si sono scambiati informazioni sui gruppi whatsapp fino ad allertare i militari, che hanno avviato le indagini. La svolta è arrivata quando il 38enne si è presentato davanti a un maggiorenne, molestandolo. La vittima ha preso la targa e l’ha comunicata in caserma. A quel punto è stato semplice individuarlo e denunciarlo alla Procura. Il giovane dovrà rispondere di tentata violenza sessuale e adescamento di minori.




2 pensieri su “Gay adesca ragazzini e ragazzi, denunciato a Reggio”

Lascia un commento