Ora è invasione anche dalla Turchia: sbarcano 262 clandestini

Condividi!

Cinquantotto clandestini, di nazionalità pakistana, sono stati raccattati e condotti al porto di Crotone da una unità della Guardia di Finanza della sezione navale di Vibo Valentia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli invasori – tutti uomini – si trovavano a bordo di una imbarcazione a vela intercettata al largo della costa calabrese la scorsa notte. L’imbarcazione è stata scortata dalla Guardia di Finanza fino a Crotone dove le operazioni di sbarco – coordinate dalla Prefettura di Crotone – sono avvenute poco dopo le 2 del mattino.

I sanitari del Suem 118 hanno accertato le condizioni di salute dei migranti. La Croce Rossa ha provveduto all’accoglienza ed al loro trasferimento nell’Hub regionale di Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto. E’ quinto sbarco in meno di un mese sulle coste crotonesi. Nei giorni precedenti erano avvenuti tre sbarchi : 52 persone a Le Castella il 3 settembre, 57 a Cirò il 6 settembre, 39 su un veliero il 9 settembre, 56 migranti l’11 settembre.

Tutti gli scafisti da tutte le zone del Mediterraneo si sono scatenati con l’arrivo del Pd al governo: è l’effetto, anche propagandistico dei porti aperti.

Invece di essere messi sul primo aereo per la Turchia o per casa loro, visto che in Pakistan non ci sono guerre, sono stati trasferiti al centro di accoglienza.

Questi pagano migliaia di euro a testa per venire a spacciare in Italia.

È la conferma non solo che la rotta che parte dalla Turchia è più che mai viva, ma che un’organizzazione formata da cittadini dell’ex Urss, probabilmente delle repubbliche islamiche, gestisce il flusso dal paese anatolico verso l’Italia.

L’Unione Europea paga, per un accordo stipulato al tempo del Pd al governo. tre miliardi di euro l’anno al governo di Ankara perché blocchi il flusso di clandestini, soprattutto quello via terra. L’Italia partecipa come sempre con oltre il 10 per cento del budget, quindi oltre 300 milioni di euro.

Così, noi diamo ad Erdogan 300 milioni di euro l’anno, lui ci manda i velieri zeppi di musulmani.

In una situazione normale, verrebbero caricati sul primo aereo verso il Pakistan. In una situazione ideale, le imbarcazioni cariche di giovani maschi islamici verrebbero affondate appena avvistate. Non viviamo una situazione ideale né normale.




Un pensiero su “Ora è invasione anche dalla Turchia: sbarcano 262 clandestini”

  1. In una situazione normale, verrebbero caricati sul primo aereo verso il Pakistan. In una situazione ideale, le imbarcazioni cariche di giovani maschi islamici verrebbero affondate appena avvistate. Non viviamo una situazione ideale né normale.
    VI AVETE ANTICIPATO 👍👍👍👍👍👍👍👍👍

Lascia un commento