Barconi, se Italia firma accordo con Francia e Germania sarà invasione

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non solo al Pd sono bastati 15 giorni per riportare il sistema di contrasto all’immigrazione clandestina al collasso, ma un eventuale accordo di ‘redistribuzione’ farebbe saltare del tutto il tappo: ricordiamoci cosa avvenne quando Merkel apri i confini, 1 milione di clandestini si riversò sui Paesi di passaggio devastandoli. Questo accadrebbe con l’Italia, una volta che gli immigrati avessero l’impressione che sbarcare a Lampedusa significherebbe sbarcare a Berlino.

E il peggio: poi non sarebbe così, e rimarrebbero tutti qui. Avremmo quindi il peggiore dei mondi possibili.

Non solo. L’accordo con Francia e Germania prevederebbe il ricollocamento limitato solo ai potenziali rifugiati che, in Italia, rappresentano ad oggi il 10 per cento del totale di chi sbarca. Un accordo del genere ridurrebbe del 20% i ricollocamenti che Salvini aveva raggiunto negoziando caso per caso, ogni volta che teneva le Ong a largo e Patronaggio le ‘sequestrava’.

Nel periodo che va da giugno 2018 e agosto 2019 sono arrivati circa 15.095 clandestini in totale. L’Italia aveva richiesto il ricollocamento di 1346 immigrati che corrispondono al 9% del totale e, alla fine, soltanto il 4% è stato ricollocato realmente. Quindi si scenderebbe addirittura sotto il 4% del totale.

Capito?




Un pensiero su “Barconi, se Italia firma accordo con Francia e Germania sarà invasione”

  1. forse non vi siete accorti che la firma dell’accordo non fara’ altro che formalizzare un accordo di fatto gia’ operativo…. neanche c’e’ ne’ bisogno a mio avviso. questo governo ha gia’ deciso che dobbiamo accogliere tutti indiscriminatamene
    te.

Lascia un commento