Rackete, rifiutato confronto tv: negata presenza a leghista

Condividi!

A Piazzapulita assolo delirante di Carola Rackete, ieri sera. E La 7 ha impedito la presenza di un contraddittorio leghista.

A denunciarlo, ospite in studio a L’Aria che tira da Myrta Merlino (sempre su La7), Lucia Borgonzoni, candidata della Lega alla presidenza dell’Emilia Romagna alle prossime regionali. “All’ultimo momento hanno bloccato il mio intervento a Piazzapulita, già concordato, per evitare un mio confronto con Carola Rackete – spiega la Borgonzoni -. È questa la libera informazione di Corrado Formigli?”.




2 pensieri su “Rackete, rifiutato confronto tv: negata presenza a leghista”

  1. Per dare addosso a questa Karola (i comunisti la k la usano parecchio, chissà perché) beh dicevo…sarebbe bastato un negro con una permanenza in Italia di almeno tre anni, di quelli scontenti, che si aspettavano di fare la bella vita ma gli è andata male e vivono come noi italiani poveri. Ecco bastava uno così per distruggere l’ego della criminale, farle sapere che quello che fa non porta benefici ne a loro ne a noi. Sarebbe stata la più bella sconfitta. Intanto Salvini non ha fantasia, le avrebbe ribadito “meno sbarchi meno morti” UFFAAAAA!!! Penso alla sua laurea (sprecata) in giornalismo…ma se avesse dovuto svolgere realmente quella professione avrebbe fotocopiato “il pezzo” ad oltranza per un mese di seguito?

Lascia un commento