Nigeriani incendiano centro immigrati per evitare rimpatrio

Condividi!

Fiamme appiccate dagli immigrati all’interno del Centro di permanenza per i rimpatri di Ponte Galeria, alle porte di Roma.

VERIFICA LA NOTIZIA

A fuoco i materassi che un gruppo di nigeriani ha incendiato in protesta contro i rimpatri imminenti. Sul posto sono intervenuti la Polizia e i Carabinieri in servizio di sorveglianza al Cpr, che hanno sedato la protesta.

Le fiamme sono state subito spente dai Vigili del fuoco e al momento non risultano esserci feriti o intossicati. Già all’inizio di luglio, 12 clandestini, a seguito di una rivolta, erano riusciti a fuggire dal centro scavalcando le recinzioni perimetrali, per poi dileguarsi nelle campagne. I disordini avevano coinvolto in tutto 25 immigrati, ma circa la metà di loro era stata catturata subito dopo la fuga.

Disordini simili nelle scorse settimane a Torino e in altre zone d’Italia. Il caso più eclatante a Lampedusa (foto) qualche anno fa.

Le espulsioni vanno militarizzate: appena presi vanno caricati in manette su aerei verso una base affittata in Africa. Israele lo fa con l’Uganda.




Lascia un commento