“Ho 31 figli e non posso mantenerli”: vuole venire in Italia – VIDEO

Condividi!

Formigli, che ieri sera ha intervistato come fosse una star invece della nota speronatrice di motovedette italiane, è lo stesso che tempo fa aveva presentato un reportage strappalacrime dal Somaliland, Stato indipendente a nord della Somalia.

Spiegando al popolo ignorante che gli africani è giusto emigrino in Europa, perché non riescono a mantenere i loro figli. I loro 31 figli.

Poi però, tutto è crollato quando ha intervistato un padre degli ‘scheletrini’:

Quindi secondo Formigli e quelli come lui, noi dovremmo mantenere questo ‘stile di vita’ afroislamico: 5 mogli e 31 figli. E dovremmo essere dispiaciuti perché non riescono a mantenere 31 figli a testa.

Non sfiora l’idea ai radical chic che, forse e dico forse, gli africani facciano troppi figli. E che, forse e dico forse, la colpa delle condizioni in cui vivono sia loro, non nostra.

Non fatevi fregare da queste marchette alle ong.

E comunque, come dice il profilico africano: ci vogliono soldi, tanti, per arrivare in Europa. E’ per questo che da noi arrivano quelli ben nutriti e ben vestiti.




4 pensieri su ““Ho 31 figli e non posso mantenerli”: vuole venire in Italia – VIDEO”

  1. Ha 31 figli? E allora? Dobbiamo mantenerglieli noi? O ci deve pensare il suo Stato di appartenenza?

    Il giovedì sera guardo “Dritto e Rovescio”, che almeno parla dei veri problemi (soprattutto socioeconomici) che affliggono l’Italia, no “Piazzapulita” che si occupa di immigrati, come se fossero la nostra priorità.

    I radicalchic sono quegli stessi che se vedono una delle poche famiglie numerose italiane con almeno 4 figli – che sarebbero un esempio da seguire – le disprezzano e gli danno dei “conigli”, invece verso gli africani che prolificano in maniera eccessiva, come le zanzare, hanno parole di misericordia, pietà e benevolenza. La verità è che dietro l’immigrazionismo espresso dai vari giornalisti sinistroidi, si cela un autorazzismo, un odio viscerale verso la propria gente, spaventoso.

Lascia un commento