Attrice pestata da immigrato: “E’ perché non ha mai ricevuto amore, odio Salvini”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Credo che anche questa persona abbia subito delle ingiustizie nella vita, e non abbia ricevuto amore”, ha detto l’attrice in un’intervista al Corriere della Sera.

Attrice pestata da immigrato e contenta: “Ha bisogno di aiuto”

“Mi sono chiesta perché vomitasse questa rabbia addosso alle persone e quali fantasmi avesse dentro. Ho avuto una sensazione di ingiustizia forte da subito, per lui: se hai ricevuto amore, dai amore, se non lo hai ricevuto, invece, vai in giro a picchiare la gente”, dice ancora la Cuminetti.

Che specifica che il fatto che il suo aggressore parlasse arabo non dovrebbe dare “adito a polemiche razziste e sterili, perché odio il chiacchiericcio da bar alla Salvini”.

Insomma, questa è totalmente irrecuperabile. Non ha ricevuto abbastanza ‘amore’. Ecco chi è che vuole i porti aperti, quelli che si prendono i pugni e sono contenti:

Una spiegazione biologica al buonismo: l’insula anteriore e l’antirazzismo patologico




6 pensieri su “Attrice pestata da immigrato: “E’ perché non ha mai ricevuto amore, odio Salvini””

  1. Detto latino: Vis puellae grata est: la violenza è gradita alla (a questa) ragazza (chiaramente le piace subirla).
    Concludendo, è Nymphomaniac vol. 3 (con riferimento al film girato nel 2013 da Lars von Trier.)

    1. Cara signorina che odi Salvini e apprezzi il tuo aggressore per motivi politici,non puoi parlare,in realta’,altrimenti non lavori piu’.Allora ripassa da quelle parti e vedrai ancora come si passa dal” pugno chiuso” al pugno in faccia.

Lascia un commento