Sventata uscita di 22 tonnellate di spazzatura dall’Italia

Condividi!

In un container di 22 tonnellate posizionato al porto di Ancona in attesa di essere spedito in Camerun erano stivati rifiuti di vario genere, tra cui apparecchiature elettriche ed elettroniche, privi di certificazione, dei requisiti di legge e impossibili da catalogare. E’ stato intercettato e sequestrato dai funzionari dell’Ufficio dogane di Ancona e del Nucleo operativo ecologico dei carabinieri. Tre cittadini camerunensi residenti in Umbria sono stati denunciati per aver predisposto il deposito illecito di rifiuti speciali e per illecita spedizione transfrontaliera di rifiuti Raee. Il sequestro è stato convalidato e la Procura di Ancona conduce le indagini di approfondimento. Nel container c’era un carico promiscuo già notato a un primo controllo con lo scanner: tra il materiale rinvenuti tv a schermo piatto e a tubo catodico, vecchi telefoni, veicoli agricoli, cavi elettrici, modem, componenti meccaniche percolanti olio minerale, reti da letto, materassi, condizionatori, forni e ammortizzatori auto.

Geniale. Si portavano via 22 tonnellate di spazzatura, e li fermiamo. I controlli vanno fatti in entrata su clandestini e spazzatura, in uscita no.




Un pensiero su “Sventata uscita di 22 tonnellate di spazzatura dall’Italia”

Lascia un commento