Meluzzi: “Immigrati ci stanno sostituendo: non consegnamo a loro l’Italia”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“La vera spiegazione strategica e razionale sul fenomeno della migrazione afro-islamica in Italia negli ultimi anni l’ha data Emma Bonino, già ministro degli Esteri. È lei a dire che tra il 2014 e il 2016 furono proprio lei e Renzi a chiedere, durante le riunioni degli organismi internazionali, alle famigerate Ong, di scaricare in Italia tutti i migranti ritrovati nel Mediterraneo”.

E’ quanto scrive lo psichiatra, criminologo e scrittore Alessandro Meluzzi nel saggio a sua firma pubblicato sul ‘Primo rapporto sull’islamizzazione d’Europa’ curato appunto dalla Fondazione ‘Farefuturo’ con il contributo dell’Ufficio Studi di Fratelli d’Italia che è stato presentato ieri alle 15 in Senato:

Studio lancia allarme: “Musulmani saranno metà della popolazione italiana”

“La cosa appariva ancora, in quel momento, un’emergenza migratoria tutto sommato temporanea con aspetti drammatici – aggiunge Meluzzi – Ma tant’è. Questo mise in movimento un colossale fatturato dell’accoglienza, ben noto in Italia, tanto da avere prodotto 7 miliardi di euro di introiti per le cosiddette organizzazioni umanitarie, laiche e religiose. Ma soprattutto una pressione di immagine e di comunicazione sullo sterminato continente africano di cui oggi vediamo gli effetti dell’indotto”.

“Il rischio di una sostituzione etnica in una realtà in cui il mondo islamico si esprime attraverso cinque figli per coppia al netto della poligamia ed un mondo italiano da un figlio per coppia non può non farci riflettere sul futuro della nostra Nazione – rileva Meluzzi – della nostra identità e del nostro modo di vivere.

“Non consegneremo la nostra Italia né alla mafia nigeriana né ai muezzin – conclude Meluzzi – perché preferiamo ancora sentir suonare le campane piuttosto che ascoltare cantare dai minareti”.

E’ tempo di dire qualcosa di molto poco politicamente corretto: meglio morti che meticci. E non è razzismo, ma amore per la propria identità.

Il meticciamento è assassinio di due identità. Metodo per eliminare i popoli peggiore del genocidio, perché dal meticciamento non si torna più indietro: se anche pochi sopravvivono allo sterminio, da loro può rinascere un popolo, dal meticciamento non rinasci più. Sei perduto per sempre.




6 pensieri su “Meluzzi: “Immigrati ci stanno sostituendo: non consegnamo a loro l’Italia””

  1. Io 77 ancora,

    ho letto un elenco di gente che è impegnata a prendere,caricare, scaricare migranti x destinazione italia, che fa paura.

    Ma, tu mi dai 1 crapa io prendo 5000 cocuzze 1500 x te, resto per me ogni Crapa.
    Si siamo bravi xke salviamo tante vite, Vero?? Siiiiiiii amigo.
    …….Schifo.Anche la Chiesa Evangelica Tedesca.
    Manderanno loro NAVE NUOVA 800 PERSONE, SBARCHERANNO IN ITALIA.
    CONTE MA CI CREDI FESSI TUTTI RESTERANNO SULLE NS TASCHE.

    SEI COME UNA ANGUILLA MEZZA MORTA, pretino di mercoledi tu e tutti gli inciuciari.
    Impazziti.

    Popolo dove sei ??????

    Ciao amigo mio amigo de todo

  2. Dobbiamo entrare nell’ordine di idee che se all’uomo togli la religione la predisposizione per il sacro e l’assoluto innata in ciascuno di noi prende ltre strade… altri idoli, altre religioni, superstizioni attendono l’uomo che pretende di essersi liberato del Cristianesimo. Il culto più pernicioso di tutti è quello, dopo il culto dell’olocausto, del negro. Il Dio Negro si contende col Dio Olocausto il primato tra i sinistri bianchi per i sacrifici pretesi. Tra i due culti sinceramente mi tengo Gesu Cristo in croce e gli insegnamenti di una Chiesa non ancora umiliata da Bergoglio.

  3. Io 77,
    Io pure mi tengo il ns Caro Gesu Cristo. Io credo.

    Ma la ns Chiesa è stata umiliata e’ umiliata. Sento persone dai 67 agli 87 97 , persi, frastornati ,
    Sofferenti.
    Sono anni che sentiamo parlare solo del credo nell’accoglienza e non più di fede che sgorga dai Cuori.
    Hanno perso la bussola i ns superiori in tonaca e più vai su
    e peggio è.
    Allordine del giorno c’è ” fermiamo un certo Sal….Sal…
    Ma chi è?? Il diavolo in persona?

    Ma chi è?? Un uomo come noi.
    Parliamo di noi, parliamo di vangelo e fede. Aiutate i dubbiosi, i sofferenti, fateci imparare ad amare di più il ns Caro Gesù Cristo, senno ci cade il cielo alla fine o quasi della ns vita.
    Basta politica,basta migranti, basta interferenze fra la vita politica e la fede. Fede Fede
    , no cose terrene,no mercanteggiare. Chi ha voglia di capire, ha capito.
    E poi i giovani, vanno aiutati.
    Dobbiamo capirci ed impararLi ad amare il Siggnore Dio Nostro.
    Altrimenti in chiesa ad ascoltare ed a pregare non andrà più nessuno.
    Dio mio Dio mio,

    Credo

  4. Davvero non capisco perché si associ “al bene” “all’onestà” la religione, in particolare quella cristiana. In nome dei culti si sono consumati il più alto numero di omicidi e sacrifici umani.
    Allora perché l’uomo pur avendo ormai le prove scientifiche che non può esistere una creatura divina, continua a crederci. Possibile che non si possa essere persone oneste, corrette senza doversi attaccare ad un simbolo religioso? Quanti anni o meglio, secoli, ci vorranno perché il fanatismo scompaia?

  5. La scristianizzazione di massa ha influito certamente sui comportamenti sociali nella popolazione italiana ed europea, e ha fatto sì che si è diffuso un diffuso livello di immoralità e scostumatezza che ha inciso sul calo della natalità. Noi ormai, specialmente le coppie di più recente formazione, facciamo in media un solo figlio e a quello ci fermiamo, gli afroislamici invece non si fermano affatto ad uno solo e di figli ne fanno almeno 3, e la sostituzione etnica è un fatto aritmetico oltreché assodato.

    E’ un bene che se ne parli, ma purtroppo la maggior parte degli italiani se ne sta fottendo, e pensa solo ed unicamente ai viaggi, al piacere, allo sballo, al divertimento, a coglioneggiare sui social, ecc., e dal momento in cui hanno ottenuto ciò, è difficile che se non impossibile che pensino a fare figli.

Lascia un commento