Africano esige sesso da ragazze italiane, salvate da militari

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Un africano, in pieno centro a Milano, aggredisce delle ragazze, con l’intento di violentarne una, e vista la sua resistenza, le getta addosso bicchieri di vetro. Troppi

Quando la polizia è arrivata sul posto, in corso Como, lui era ancora impegnato a scagliare dei bicchieri di vetro, trovati per caso su un tavolo all’esterno di un locale, contro le tre ragazze che aveva appena assalito.

«Colpevoli» solo di essere riuscite a sfuggire alle sue grinfie e di aver chiamato i soccorsi.

L’africano ha precedenti per atti osceni (depenalizzati dal governo Renzi). Il senegalese di 27 anni è stato arrestato l’altra notte, ora è in cella a San Vittore e dovrà rispondere dell’accusa di violenza sessuale.

L’immigrato aveva aspettato le tre prede italiane all’uscita di una discoteca. Tre amiche, ragazze italiane di 22, 23 e 25 anni, stavano raggiungendo l’auto per rientrare a casa quando l’extracomunitario si è avvicinato e ha messo le mani addosso a una delle tre, palpeggiandola. Mentre le amiche si sono messe a urlare e a fuggire anche la vittima, studentessa 23enne, ha cercato in ogni modo di liberarsi dell’africano.

Le amiche in fuga sono fortunatamente incappate in una pattuglia di militari impegnati nell’operazione «Strade sicure» voluta dall’ex ministro Salvini. Solo per questo la vittima non è stata stuprata.

Silvia Sardone, consigliere comunale ed europarlamentare della Lega, si scaglia contro il Comune. «Un altro episodio di violenze nella zona della movida di corso Como: dopo le risse e lo spaccio ecco le molestie sessuali – commenta Sardone -. È impensabile che a Milano ci si possa imbattere in personaggi del genere, tra l’altro con precedenti per atti osceni, che girano liberamente per le strade della nostra città per effetto delle politiche dell’accoglienza sfrenata volute dalla sinistra».

E conclude: «Ringrazio i militari e la polizia per il pronto intervento che ha permesso di arrestare l’extracomunitario per violenza sessuale. Ma voglio anche ricordare al Comune come sia necessaria l’attivazione di una task force nella zona di corso Como: troppo spesso assistiamo a episodi di criminalità legati alla movida e non si può più far finta di nulla».

COMMENTI




3 pensieri su “Africano esige sesso da ragazze italiane, salvate da militari”

  1. Con l’avvento della sinistra questo ed altro è ciò che avverrà contro le donne italiane,tanto,anche se vengono arrestati e indagati,ci sarà sempre qualche giudice buonista che li assolverà.
    Elezioni subito per dare all’Italia un governo degno di tale nome e che faccia gli interessi della nazione.

  2. Sulle “donne” italiane ci sarebbe molto da dire. A parte le sinistroidi, tante se la tirano e disprezzano chi non è figo e/o ricco.
    Adesso si ritrovano con torme di africani e nordafricani a molestarle.
    E nessuno a difenderle. Ogni comportamento ha la propria nemesi.

Lascia un commento