Torna a casa e la trova occupata da 9 immigrati

Condividi!

Torna a casa, nelle campagne di Metaponto – una frazione del comune di Bernalda, in provincia di Matera – ma la trova occupata da immigrati: materassi nei corridoi e oggetti di vario tipo sparsi in tutte le stanze della casa.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’abitazione era stata occupata da nove africani, entrati nell’appartamento dopo lo sgombero effettuato a fine agosto dei capannoni in disuso del comprensorio industriale denominato “la Felandina”.

Questo accade quando li sgomberi ma non li espelli perché Conte non è in grado di attuare accordi con i paesi africani.

La strutture abbandonate erano occupate da tempo da circa 300 extracomunitari.

All’arrivo del proprietario, un signore inglese che da tempo passa le vacanze in Italia, non vi erano immigrati all’interno dell’abitazione, perché erano “al lavoro”.

Il turista si è subito rivolto ai carabinieri di Metaponto che hanno constatato l’occupazione abusiva della proprietà privata e hanno atteso il ritorno degli extracomunitari. Dopo averli identificati, gli occupanti sono stati ‘invitati’ a liberare la casa.

Al termine delle attività l’abitazione è stata riconsegnata al legittimo proprietario e i 9 soggetti extracomunitari, dotati di regolare permesso di soggiorno, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Matera per invasione di terreni e edifici.

Come è possibile che qualcuno abbia un permesso di soggiorno se non ha un posto dove vivere? A cosa ci servono personaggi come questi che, non solo non pagheranno le nostre, di pensioni, ma nemmeno le loro.

Loro vengono pagati pochi euro per fare lavori che gli italiani non possono più fare a causa loro che vivono in nove in case occupate.




Lascia un commento