Francia: “Abbiamo perso il controllo di interi quartieri, poliziotti non entrano per non scatenare guerra civile”

Condividi!

Il filosofo francese Michel Onfray denuncia quello che è sotto gli occhi di tutti: lo Stato francese ha perso il controllo di interi quartieri, ormai in mano a bande di immigrati di prima, seconda e terza generazione. Tutti ‘francesi’.

Vere e proprie enclaves etniche dopo la polizia rinuncia ad entrare per non scatenare la guerra civile: o guerra etnica, sarebbe più appropriato definirla.




2 pensieri su “Francia: “Abbiamo perso il controllo di interi quartieri, poliziotti non entrano per non scatenare guerra civile””

  1. In aiuto alla democrazia anche il parere di Sgarbi, che non ha dato sfoggio della sua magnifica eloquenza ma con semplici frasi ha sottolineato le differenze dei vecchi governi e di quando un deputato trovandosi in difficoltà con un figlio indagato per omicidio si fosse prontamente dimesso. Ha sottolineato che la posizione similare di Grillo ha portato ad un risultato opposto, ha cercato, riuscendovi, di spingere i 5 stelle ad allearsi con chi ha pieni poteri sulla magistratura. Un cenno alle urne vuote ha completato l’intervento. Ottimo Professore!

Lascia un commento