Facebook cancella CasaPound e FN: silenziano l’opposizione nel giorno del governo golpista

Condividi!

ABBIAMO UNA MULTINAZIONALE CHE SI ARROGA IL DIRITTO DI SILENZIARE UN’ORGANIZZAZIONE POLITICA RITENUTA LEGALE DALLO STATO ITALIANO

Ci risiamo. Facebook si comporta come il solito monopolista che è e prosegue nella sua opera di pulizia etnica mirata a silenziare l’opposizione al regime tecnocratico:

Tutte le pagine e i profili Facebook e Instragram di CasaPound sono stati cancellati di colpo. Account personali di dirigenti e militanti compresi. Una censura di massa, attuata nel giorno in cui il governo si presenta in Parlamento per la prima fiducia. Cancellati anche gli account ufficiali di Blocco Studentesco e Solid.

E’ un fatto gravissimo. E non è un caso che avvenga mentre al governo vanno ‘loro’. E non vi aspettate alcuna mossa dai finti “amici della rete” del M5s, loro difendono la libertà di espressione, ma solo la loro.

Il prossimo governo eletto deve intervenire. Chi vuole operare in Italia deve pagare le tasse in Italia e rispettare le leggi italiane.

Non ci sorprenderebbero notizie di autobombe a Silicon Valley, vista l’arroganza con cui questi nuovi baroni agiscono a spregio di qualunque libertà e diritto. Tutto questo non può che generare violenza, purtroppo.

Tutti dovrebbero temere questo comportamento, perché lede la libertà di ognuno di noi. Anche dei grillini. Che ora si credono protetti perché al governo con le toghe rosse e il sistema di potere. E anche gli estremisti di sinistra, che il sistema considera solo utili idioti.

Invece, sicuramente, diranno che “Facebook è una società privata”: no, è un monopolio, e come tale va regolato. Cosa direste se l’unico operatore telefonico che ha copertura nazionale si rifiutasse di farvi un contratto perché non ama quello che dite al telefono? E’ la stessa cosa.

E pensare che qualcuno vorrebbe affidare i propri soldi a facebook e la sua criptomoneta, per poi venire rapinato per “violazione dei termini d’uso”.

Salvini, il prossimo sei tu. Al governo dovevano essere presi provvedimenti duri contro le grandi multinazionali che comprimono la nostra libertà.

Oggi la vera minaccia per la democrazia sono le multinazionali

“Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Candidati e partiti politici, così come tutti gli individui e le organizzazioni presenti su Facebook e Instagram, devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia. Gli account che abbiamo rimosso oggi violano questa policy e non potranno più essere presenti su Facebook o Instagram”: dice all’ANSA un portavoce di Facebook.

Quindi, un’organizzazione che è legale per la giustizia italiana non lo è per i censori di facebook. E loro sono sopra la legge italiana. Questo è gravissimo. Non finirà bene.

Anche Forza Nuova cancellata:




2 pensieri su “Facebook cancella CasaPound e FN: silenziano l’opposizione nel giorno del governo golpista”

Lascia un commento