Conte riapre i porti alle Ong: potranno sbarcare clandestini

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il governo del ribaltone riapre i porti alle Ong. E visto che non sono in grado di abrogare il dl Sicurezza e Sicurezza Bis, perché non hanno i numeri, agiranno in altro modo.

IL CASO ALAN KURDI:

Nave Ong respinta, Viminale: “Decreto Salvini è ancora in vigore”

Alla Alan Kurdi resta vietato l’ingresso in acque territoriali italiane, ma solo a causa del divieto firmato da Salvini poco prima di lasciare il Viminale.

“Il cambio di esecutivo non sembra aver cambiato in nulla la situazione dei naufraghi raccolti dalla Alan Kurdi, cui continua a essere impedito sia lo sbarco a Malta, sia quello in Italia – lamenta l’Ong – Non sappiamo se la situazione si sbloccherà nelle prossime ore o, come in molti casi precedenti, proseguirà ancora per diversi giorni, portando i naufraghi e il personale allo stremo”. La speranza dei solidali della Ong è che vengano modificate le leggi, altrimenti “questo divieto continuerà a essere imposto, anche senza Salvini al Viminale” e sperano in una “rapida inversione di rotta”.

Ma come abbiamo detto, i decreti non possono essere modificati: non ne hanno la forza. E allora?

Il furfante Conte, da tipico baciapile e infiltrato di Sant’Egidio vuole smontarli senza dare nell’occhio. Come un parassita fa con l’organismo ospite.

Come? Non firmando i divieti di ingresso per le navi delle Ong. Dando quindi il via libera alla ripresa del traffico.

Perché per impedire ad una nave Ong di entrare servono le firme di tre ministri (Viminale, Difesa, Mit).

E i divieti di ingresso per le navi piene di clandestini non arriveranno più. Per il resto, ovvero per le modifiche ai decreti secondo le indicazioni del presidente della Repubblica, ci vorrà del tempo. Conte teme che uno strappo sul tema immigrazione possa servire un assist a Salvini. In fondo, solo l’11% degli italiani vuole davvero cambiare passo sulla lotta ai clandestini. E lui vuole bollirli lentamente, in modo che non si rendano conto.

A noi il compito che si rendano conto.




Un pensiero su “Conte riapre i porti alle Ong: potranno sbarcare clandestini”

Lascia un commento