Paragone si piega al volere di Rousseau: folgorato sulla via di Bibbiano

Condividi!

Ti candidi con un partito che dice “mai col Pd”, e di conseguenza chiede il voto, quando poi questo partito va col Pd tradendo milioni di elettori (furto elettorale) e non certo qualche migliaio di presunti attivisti digitali, invece di andartene che fai? Questo:




3 pensieri su “Paragone si piega al volere di Rousseau: folgorato sulla via di Bibbiano”

  1. Brutto segno..fino a ieri Paragone parlava chiaro ed oggi invece ci regala questa supercazzola…

    Come diceva Gesù Cristo: “Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno”

    Caro Gianluigi, che ti succede? Anche tu ti sei messo in fila per tre, come cantava Bennato? Dì chiaramente quello che farai al voto di fiducia!
    Hai delle idee ed un pensiero proprio oppure ti sottometti al voto di Rousseau? Se credi nelle idee che hai espresso fino a ieri, comportati da uomo, vota NO alla fiducia e dimettiti dai 5stelle.
    Accodarsi ai poltronari con l’alibi della volontà degli iscritti a Rousseau (che sono una briciola rispetto all’elettorato grillino) non regge.

Lascia un commento