Lione, terrorista è richiedente asilo: “L’ho fatto perché non leggono il Corano” – VIDEO

Condividi!

AGGIORNAMENTO:

VERIFICA LA NOTIZIA

Ad attaccare i passanti un unico ‘terrorista’, un richiedente asilo afghano nato nel 1986 in Afghanistan e si chiama Sultan Marmed Niazi.

Secondo una testimonianza diretta dell’aggressione riportata dal giornale Le Progrès, l’islamico avrebbe fatto un riferimento religioso al momento dell’attacco: “Non leggono il Corano”.

Gli immigrati, uno armato di coltello e l’altro di uno spiedo da cucina, hanno attaccato vicino alla stazione di Villeurbanne, Lione: un morto e almeno nove feriti. I ‘terroristi’ sono due immigrati. Uno è un afghano nato del 1986:

L’altro è ancora in fuga.

Un ragazzo di 19 anni è stato ammazzato a coltellate mentre altre nove sono rimaste ferite nel brutale attacco nelle vicinanze della metro.




6 pensieri su “Lione, terrorista è richiedente asilo: “L’ho fatto perché non leggono il Corano” – VIDEO”

  1. Chissà di che nazionalità era il 19enne ucciso alla fermata dell’autobus. Gli attentati e ferimenti senza motivo si stanno moltiplicando, anche a Napoli un giovane è stato avvicinato da diversi africani e l’hanno ferito ad una gamba. Non era specificata la data ma presumo che sia accaduto oggi. E poi sempre a Lione il mese scorso c’è stata l’esplosione da parte di un terrorista islamico con 10 feriti.

    1. A sentire la Rai radiotelevisione italiana l’Arabia Saudita sta insegnando al mondo l’uguaglianza di genere: le donne potranno andare in bicicletta….ma al guinzaglio, accompagnate da un familiare maschio

Lascia un commento