Assalto islamico a Trieste: auto con 11 clandestini a bordo sfonda posto di blocco

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Inseguimento ad altissima velocità all’alba per numerosi chilometri di un’auto della Polizia di Frontiera di Trieste e una BMW su cui, si è scoperto poi, viaggiavano stipati dieci migranti e il passeur. La vicenda è cominciata intorno alle 5.30, quando l’auto, con targa ungherese, è giunta, dalla Slovenia, al valico di Pese. Qui ha trovato una pattuglia della Polizia di Frontiera che ha segnalato l’alt per un controllo. La Bmw ha però accelerato ad alta velocità nel tentativo di sfuggire. Ne è nato un inseguimento lungo le strade del Carso triestino e poi in città fino a quando, nella zona di via Commerciale, la vettura non si è infilata in un vicolo cieco. Gli agenti l’hanno bloccata perché non potesse più uscire ma il passeur, scappando a piedi, è riuscito a saltare una recinzione e a fuggire. Gli agenti hanno scoperto che nell’auto viaggiavano 10 uomini: 8 cittadini turchi, un iraniano e un afghano, che sono stati portati alla postazione di polizia di Fernetti per i rilievi di rito.

Ormai è attacco al confine orientale:

Senza Salvini è assalto islamico a Trieste: 106 clandestini sfondano frontiera

Schengen, con l’abolizione delle frontiere tra Stati Ue ha devastato l’Italia. Serve un muro. E serve andare via da quella gabbia di matti.




Vox

Lascia un commento