Sondaggi: sarà il governo più odiato della storia

Condividi!

Alessandra Ghisleri, sondaggista di Euromedia Research, ospite a In Onda su La7.

Si profila il governo con il minor gradimento popolare della storia della Repubblica, suggerisce, e questo perché “la maggioranza degli italiani vorrebbe andare a votare. Uno dei temi più sentiti è il tema dell’economia delle famiglie”. Ad approfittarne, non a caso, uno come Matteo Salvini: “L’argomento principe delle dirette Facebook del leader della Lega è il cittadino”. Messaggio tanto banale quanto rivoluzionario in tempo di inciuci e, per dirla con le parole del Capitano, “partiti delle poltrone” che “hanno paura del voto”.

La domanda che tutti noi ci poniamo è: perché Pd e M5s si stanno suicidando? E’ davvero solo per qualche poltrona che durerà chissà quanto? O c’è da nascondere qualcosa che non può essere detto?




3 pensieri su “Sondaggi: sarà il governo più odiato della storia”

  1. Ma difatti Casaleggio jr ha infine deciso di consultare la piattaforma Rousseau, che già l’anno scorso dopo le elezioni bocciò la possibile alleanza col PD.
    Con questo espediente Casaleggio e Di Maio sperano di svincolarsi dall’inciucio che gli costerebbe caro senza provocare una frattura con Fico ed i suoi sodali filo-PDoti.
    Di Maio sta a Fico come Zingaretti sta a a Renzi. I due leader sono stati trascinati nella trattativa suicida dai loro nemici interni e devono far finta di starci per non spaccare in due i loro rispettivi partiti.
    Se non ci credete, sappiate che fonti giornalistiche rivelano che Conte ha tolto il saluto a Di Maio. Di Maio in realtà non vede l’ora di accettare la generosa offerta di Salvini e così Conte se ne andrebbe a fanculo.
    Ma si è mosso troppo tardi il fesso. Avrebbe dovuto usare l’arma Rousseau un paio di giorni fa. Adesso i tempi sono così stretti che l’opzione più probabile sono proprio le elezioni che saranno mortali per i 5stelle.

Rispondi a Luigi Ranalli Annulla risposta