Pd al governo per la 4° volta in 6 anni senza il voto è un colpo di Stato

Condividi!

Sarebbe la quarta volta in 6 anni che il PD andrebbe al governo senza essere passato dalle elezioni. A questo punto non siamo più nell’alveo dell’eccezionalità, siamo nella norma. Che ci dice che il voto non viene preso seriamente. Che chiunque vinca, poi governa il PD.

E quando il processo democratico non conta, perché qualcuno lo utilizza a proprio piacere per governare nonostante il popolo, allora al popolo non resta che sollevarsi. E quando un popolo in armi si solleva, non è reato, è una rivoluzione.

Già il fatto che si possa anche solo ipotizzare di fare un governo che non conta nemmeno sul 40 per cento degli elettori, che poi diminuiranno una volta che i due partiti così diversi si metteranno insieme, è un tradimento della sovranità popolare.

Il PD ha perso ogni elezioni possibile negli ultimi anni. E’ un partito che oscilla tra il 17 e il 23 per cento. Che ora vuole imporre ad un popolo che mai è stato così a destra una propria oscena idea di Italia: multietnica e coi bambini senza genitori. Con porti e culi aperti.

Non è tollerabile. La nascita di un governo di minoranza, per la quarta volta in sei anni, non sarebbe una normale decisione politica, sarebbe un colpo di stato. Dal minuto dopo parte la guerra di liberazione. Senza esclusione di colpi.

Faccia di culo:

Di Maio a Maggio: "Italiani hanno mandato PD all'opposizione non saremo noi a portarli al governo" – VIDEO

Così diceva il politico che ora sta trattando per riportarli al governo. Incommentabile.

Posted by Forze Armate Italiane FF. AA. on Monday, August 26, 2019




2 pensieri su “Pd al governo per la 4° volta in 6 anni senza il voto è un colpo di Stato”

Lascia un commento