Col PD al governo riparte l’invasione: subito 100 milioni per i finti profughi

Vox
Condividi!

Conte non perde tempo

E il ‘peccato’ di Salvini è stato proprio avere fermato l’invasione e schiantato il business dell’accoglienza.

‘Peccato’, perché quella dell’accoglienza è una vera religione. Con le proprie liturgia e i propri dogmi: e per loro, Salvini ha ‘peccato’. Per questo il regime caduto il 4 marzo vuole eliminare Salvini

Vox

Il rovesciamento di regime in Italia ha messo a rischio il progetto di sostituzione etnica concepito dalla nota cabala di individui. Non possono permettersi che Salvini riesca nel bloccare l’immigrazione: come potrebbero, poi, continuare a dire ai cittadini degli altri Paesi che è un ‘fenomeno epocale che non si può fermare’?

Salvini ha fermato l’invasione, per questo Salvini deve essere fermato. Con ogni mezzo.

E la magistratura è il settore dello Stato più compromesso con il passato regime, per fattori storici e culturali. Ed è attraverso la magistratura che l’ex regime caduto il 4 marzo ha tentato di sovvertire la rivoluzione: era un gesto disperato.

Poi hanno attivato la cellula dormiente: Giuseppe Conte.

Prima ancora di un cambiamento politico, c’è stato un rovesciamento culturale. E indietro non si torna. Possono anche fare un governo abusivo, l’ennesimo, ma poi dovranno sostenere la furia del Popolo.




4 pensieri su “Col PD al governo riparte l’invasione: subito 100 milioni per i finti profughi”

  1. Matteo, ricordati di Mattei: quando fai gli affari in certi ambienti non partire mai dal presupposto che basti essere bravi a fare gli affari per riuscire.
    E ricordati anche di Zingaretti: non bisogna mai cercare di fare gli affari coi comunisti. Finisce sempre male.

I commenti sono chiusi.