Col PD al governo riparte l’invasione: subito 100 milioni per i finti profughi

Condividi!

Conte non perde tempo

E il ‘peccato’ di Salvini è stato proprio avere fermato l’invasione e schiantato il business dell’accoglienza.

‘Peccato’, perché quella dell’accoglienza è una vera religione. Con le proprie liturgia e i propri dogmi: e per loro, Salvini ha ‘peccato’. Per questo il regime caduto il 4 marzo vuole eliminare Salvini

Il rovesciamento di regime in Italia ha messo a rischio il progetto di sostituzione etnica concepito dalla nota cabala di individui. Non possono permettersi che Salvini riesca nel bloccare l’immigrazione: come potrebbero, poi, continuare a dire ai cittadini degli altri Paesi che è un ‘fenomeno epocale che non si può fermare’?

Salvini ha fermato l’invasione, per questo Salvini deve essere fermato. Con ogni mezzo.

E la magistratura è il settore dello Stato più compromesso con il passato regime, per fattori storici e culturali. Ed è attraverso la magistratura che l’ex regime caduto il 4 marzo ha tentato di sovvertire la rivoluzione: era un gesto disperato.

Poi hanno attivato la cellula dormiente: Giuseppe Conte.

Prima ancora di un cambiamento politico, c’è stato un rovesciamento culturale. E indietro non si torna. Possono anche fare un governo abusivo, l’ennesimo, ma poi dovranno sostenere la furia del Popolo.




4 pensieri su “Col PD al governo riparte l’invasione: subito 100 milioni per i finti profughi”

  1. Matteo, ricordati di Mattei: quando fai gli affari in certi ambienti non partire mai dal presupposto che basti essere bravi a fare gli affari per riuscire.
    E ricordati anche di Zingaretti: non bisogna mai cercare di fare gli affari coi comunisti. Finisce sempre male.

  2. ora che quelli che hanno governato gli ultimi 10 anni senza titolo conntinueranno a lavorare grazie a dei cretini aizatti da un pagliaccio. per fortuna tra poco vi manderemo a cuel paese . Essere Italiani di Etnia è una cosa ma essere italiani per forza è un altra . T.L.T.

  3. La nota cabala ha lo scopo di tenere l’Europa divisa, dalla nascita, con la multiculturalita
    Fin dalla creazione del muro gli europei erano simili e uniti come non mai, fino dalle guerre mondiali. Nessun popolo europeo muoverebbe di nuovo guerra verso un altro, per nessun motivo. Anche un’altra cosa è scontata in Europa: considerare europei i russi. Questo però cozza con le mire degli Usa sulla Siberia e sul territorio russo. Allora ecco il vero motivo dellinvasione e da chi è fomentato.
    Se gli Usa dovessero trasferire la “proprietà” di territorio russo agli Usa chi potrebbe opporsi con la forza della legge e del diritto storico? l’Europa naturalmente, se fosse ancora l’Europa con le radici culturali che ha (superiori a quelle degli Usa)
    È allora quale miglior progetto di quello che prevede l’ islamizzazzione dell’intera societa per togliere all’Europa qualsiasi levatura morale per sindacare le decisioni arbitrarie degli Usa?
    È tutto chiarissimo, il ruolo della Nato e di Stoltenberg, le navi nato che trasbordano migranti, le ONG, Soros, il PD che supporta ciecamente ogni guerra Usa dalla Serbia alla Siria, la Tav che approvvigionera il fronte ucraino di armi Usa, i foreign fighters EUROPEI (islamici naturalmente) già collaudati in Siria… è tutto parte del piano della Cia a lunga scadenza, che porta alla terza guerra mondiale, certo che però non sarà nucleare all’inizio ma assomigliera alla messa in scena siriana, con tanto di provetta di sperma esibita da generale americano allonu come prova Delle armi chimiche di uel dittatore di Putin

Lascia un commento