M5s: “Italia non può aspettare il PD”, ribaltone sta per saltare

Condividi!

Rottura ad un passo

VERIFICA LA NOTIZIA
“La soluzione è Conte, il taglio dei parlamentari e la convergenza sugli altri 9 punti posti dal vicepresidente Di Maio. Non si può aspettare altro tempo su delle cose semplicemente di buon senso. È assurdo. L’Italia non può aspettare il Pd. Il Paese ha bisogno di correre, non possiamo restare fermi per i dubbi o le strategie di qualcuno”. Così il M5S in una nota che, di fatto, sembra una quasi chiusura del forno piddino.

Poco fa, invece, l’ultimo disperato appello di Zingaretti:

Zingaretti: faremo di tutto per andare al governo

M5S e Pd a un passo dalla rottura sulla formazione del governo. Una telefonata intercorsa oggi tra Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio sembrava aver ravvivato la trattativa tra Pd e M5s per provare a costruire un governo horror del ribaltone, ma poi nel pomeriggio la situazione è nuovamente precipitata, fino alla nota di quasi chiusura del M5s.

A 48 ore dall’inizio delle nuove consultazioni al Quirinale, dunque, la trattativa Pd-M5S sembra naufragare come un barcone. Inoltre, secondo indiscrezioni, entro le 10 di lunedì mattina, la Lega attende una risposta dal Movimento 5 Stelle su un’eventuale ripartenza dell’alleanza di Governo come alternativa alle elezioni anticipate. Ecco perché il M5s ha fretta. Terrorizzati dalle elezioni, nonostante i sondaggi farsa che sono usciti negli ultimi giorni (i sondaggi di agosto non hanno alcuna rilevanza scientifica).




9 pensieri su “M5s: “Italia non può aspettare il PD”, ribaltone sta per saltare”

  1. Forse, se non è una tattica per forzare la mano ai sinistri ed imporgli la loro linea, le 5 merde gialle han capito che il ribaltone li avrebbe ribaltati fuori dalle urne alle prossime votazioni.
    Boia chi molla.

    1. Tranquillo, non è tattica per giocare al rialzo.
      Di Maio avrà ragionato un attimo e capito che gli conviene prendere adesso l’offerta di Salvini e non tra due giorni in extremis, altrimenti la Lega potrebbe imporgli condizioni ancor meno favorevoli.
      Peccato che i grillini non capiscano che per non perdere del tutto la faccia converrebbe anche a loro chiedere elezioni subito: almeno così un 15% possono sperare di prenderlo. E’ la stessa presenza dei grillini al governo, con la loro inettitudine, a fargli perdere consensi.

        1. Molti giornalisti venduti stanno in qualche modo suggerendo questo: un governo neutro solo per indire le elezioni.
          Ma credo possiamo stare abbastanza tranquilli, perchè Mattarella seppur sinistrorso non è un facinoroso come Napolitano e difatti nel suo discorso è stato chiaro:”nella gravità ed urgenza di questo momento serve un governo politico”
          Anche perchè gli USA, che questa volta fanno il nostro gioco grazie al cielo, spingono per le elezioni.

          1. Per indire le elezioni ed andare al presidenzialismo? Sì, nel 2023. Forse.
            Tenersi pronti. S’è già visto come và a finire e sarebbe già andato non si fossero messi d’accordo 5m-Lega.

  2. Ma voi veramente vi accontentate di avere un Salvini ministro degli interni che non è riuscito a fermare 1 sbarco!!! 1 eh! non dico 10…e Di Maio presidente? Voi volete un comunista alla Presidenza? Sto sognando.

Lascia un commento