Italiano massacrato di botte da straniero: Bologna fuori controllo

Condividi!

Un clochard olandese di 52 anni è stato arrestato per avere massacrato di botte un docente universitario italiano 69enne che stava passeggiando sotto i portici a Bologna.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il professore è stato ricoverato per diverse ferite al volto, guaribili in 25 giorni. Secondo le testimonianze, lo straniero lo ha colpito al volto con due pugni poi, una volta a terra privo di sensi, ha continuato a picchiarlo al capo e al costato con brutalità.

L’immigrato comparirà domani davanti Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. L’accusa nei sui confronti è di lesioni personali aggravate.

Con Schengen e l’Europa senza frontiere tutti i criminali vengono a svernare in Italia.




5 pensieri su “Italiano massacrato di botte da straniero: Bologna fuori controllo”

  1. APPELLO ai naufraghi soccorsi nel nostro paese:
    Non pestate a sangue gli italiani, vi mantengono, vi danno asilo. Potete insultarli, disprezzarli, sputargli addosso, le forze dell’ordine Ve lo concedono volentieri, ma non pestateli, essi lavorano duro e fanno sacrifici per mantenervi

  2. I docenti, in genere, sono dei laidi comunisti, quindi se anche questo avesse predicato il loro bene avrebbe avuto soltanto una piccola parte di quello che gli spetta.
    A prescindere andrebbero termovalorizzati tutti insieme.

  3. Scusate Vox, probabilmente l’articolo ha omesso di descrivere la razza dell’Olandese senzatetto pestatore a sangue, immagino perchè di razza bianca e dunque coerente con la nazionalità Olandese; mi rimane comunque il dubbio che si tratti di uno dei tanti immigrati che alla fine ottengono la cittadinanza Europea per sfinimento.

Lascia un commento