Tunisia come Italia: niente elezioni per leader ‘populista’

Condividi!

Anche in Tunisia, come in Italia, si chiudono i media non di regime e si impedisce ai cittadini di votare.

Un’azione “fascista e non democratica”.
Così il partito tunisino ‘Al Cuore’ ha
ha definito l’arresto di ieri del
proprio leader, Nabil Karoui,patron di
Nessma tv, principale rete privata del
Paese,e candidato favorito dai sondaggi
alle presidenziali del 15 settembre.

Secondo il partito del quale è presi-
dente,l’arresto di Karoui non è che
l’ultimo atto di una serie di”pratiche
fasciste” contro di lui iniziate dopo
la pubblicazione dei sondaggi per le
presidenziali che lo vedono in testa e
dopo la chiusura della emittente Tv.

Comunque a noi interessa lo status quo. Di esportare la democrazia in Tunisia che nemmeno abbiamo in Italia non ci interessa.




Un pensiero su “Tunisia come Italia: niente elezioni per leader ‘populista’”

  1. Non è impossibile che il nostro amato governo ci abbia venduto a 2 nazioni. Sappiamo quali. Da anni quando una terra non è in condizioni floride diventa teatro di guerra, solitamente accade nel cosiddetto terzo mondo, ecco che l’improduttiva diventava improvvisamente interessante, le armi, la droga per affrontare condizioni difficili che la mente non vuole affrontare “a freddo”
    Che ci piaccia o no noi siamo ormai carne da macello, economicamente in ginocchio altro non abbiamo che il clima mite, le opere d’arte e la posizione nel centro del mediterraneo. Se si innescasse un conflitto civile le opere sarebbero spostate altrove, non detto che non l’abbiano già fatto perché quando sono andata in un palazzo nobiliare utilizzato come museo non ho visto originali ma copie, potrebbe essere una precauzione…

Lascia un commento