Tasse, Immigrati e Bibbiano: sarà il governo più di ‘sinistra’ della storia

Condividi!

Della peggiore sinistra, quella fucsia. Tutto questo, in un momento storico di massima svolta a ‘destra’ dell’elettorato. Il che porterà violenza nelle strade. Perché in democrazia non si tollera che una minoranza di invasati distrugga un Paese con la complicità di una mummia.




4 pensieri su “Tasse, Immigrati e Bibbiano: sarà il governo più di ‘sinistra’ della storia”

  1. No, amici di Vox, perchè questo governo inciuciaro non ci sarà.
    L’unico ostacolo perchè la trattativa fallisca è Renzi, che la sta spingendo in tutti i modi.
    Zingaretti vuole le elezioni anche più di Salvini e gira voce che la crisi sia stata concordata dai due leader che non si aspettavano però che il M5S potesse accogliere un’offerta da Renzi: Salvini ne ha bisogno per liberarsi dei grillini che stanno facendo ostruzionismo al suo programma; Zingaretti per liberarsi dei renziani e prendere possesso del suo partito, solo che non può farlo allo scoperto.
    Le defezioni nel M5S sono tante, persino Di Maio che è sedotto dall’offerta di Salvini di fare il premier sa che in un governo giallorosso lui verrebbe fatto fuori ed a capo del movimento andrebbe Fico.
    A queste si aggiungono tutti i dem non renziani che stanno facendo il possibile per far naufragare la trattativa. Ma questa dovrà fallire all’ultimo, in modo che i grillini non abbiano il tempo di accettare l’offerta di Salvini e quindi Mattarella indica le elezioni.

  2. L’Italia avrebbe tanto bisogno di una guerra civile e di un regolamento di conti .. meglio ancora, di una guerra seria e cavalleresca ma quella purrroppo e’ impossibile. Abbiamo inventato armi troppo sofisticate, il coraggio e la preparazione non contano piu’!

  3. Beh l’equipaggiamento oggigiorno è importante ma all’armabianca anche la prestanza fisica ha il suo perché. Prepariamoci al cecchinaggio mi raccomando gli stabici!
    Luigi… il fatto che i tecnici di sinistra abbiano pianificato tutto riguardo alle tasse ecc… intervistati in tv non ci deve preoccupare giusto?

Lascia un commento