Somalia, appello ai migranti: “tornate a casa per ricostruire” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
In Somalia non c’è più la guerra, nonostante quello che racconta lo sponsor di Conte, Sant’Egidio, che organizza ‘corridoi umanitari’ di somali verso l’Italia.

Tanto che si moltiplicano gli appelli al ritorno dall’estero di professionisti, imprenditori e talenti, nonostante attentati e insicurezze ne condizionino ancora la ripresa: così all’agenzia ‘Dire’ Mariam Yassin Hagi Yussuf, inviata speciale del primo ministro della Somalia per i bambini e i migranti.

Insomma, in Somalia c’è la ripresa, e attentati, come a Bruxelles.

Secondo la dirigente, “è un segnale importante che giovani inseriti in Occidente o in alcune realtà mediorientali lascino un lavoro sicuro per investire sul proprio Paese a livello imprenditoriale, politico e di impegno nell’associazionismo”.

Di ritorni e migrazioni Yussuf si è occupata quotidianamente sia in Somalia che all’estero per conto del governo, riconosciuto dall’Onu e sostenuto nella sua lotta contro Al Shabaab da una forza di circa 22mila peacekeeper dell’Unione Africana. L’impegno politico dell’inviata speciale è cresciuto in un contesto di contraddizioni, speranze e violenze, segnate anche dalla morte del marito, ucciso con altre 66 persone nell’attentato del 2013 al centro commerciale Westgate di Nairobi, in Kenia.

“Serve un investimento sul Paese, più forte delle tragedie, nel rispetto di una resilienza popolare che affascina e conquista”.

Yussuf scommette sulle nuove generazioni, evidenziando la necessità di ricostruire il sistema dell’istruzione devastato dalla guerra. “Il mio hashtag è ‘Più Italia in Somalia’” dice l’inviata speciale, animatrice a Rimini di un incontro dal titolo ‘Una cooperazione con i giovani, per i giovani’. “Penso anche ai ragazzi dell’Università nazionale di Mogadiscio, un ateneo che era in realtà italo-somalo: per poter studiare non devono più essere costretti a partire”.

Più Italia in Somalia e meno somali in Italia.




14 pensieri su “Somalia, appello ai migranti: “tornate a casa per ricostruire” – VIDEO”

  1. the Islamic approach is totally: supernatural and demonic as it is criminal: even towards oneself:
    they say, “how many died to us, and how many died to them?”
    in this way they show that they do not actually possess the concept of the sacredness of human life!

    l’impostazione islamica è totalmente: soprannaturale e demonica come è criminale: anche verso se stessi:
    loro dicono: “quanti ne sono morti a noi, e quanti ne sono morti a loro?”
    in questo modo dimostrano di non possedere in realtà il concetto della sacralità della vita umana!

  2. Opinione: Il vero scandalo è il rifiuto dei democratici di invocare i bigotti antiebraici

    Opinion: The real scandal is Democrats’ refusal to call out anti-Jewish bigots
    /worldisraelnews com/opinion-getting-to-the-bottom-of-a-tragic-disloyalty/#.XWC7-hNvRgc.twitter

  3. Difendere l’indifendibile

    Come è stato anche dimostrato in Gran Bretagna per l’epidemia di odio ebraico all’interno del Partito Laburista, c’è una convinzione ironica sulla sinistra che non possono essere colpevoli di antisemitismo perché sono “antirazzisti”. La loro identità politica è radicata in la loro convinzione di essere sempre dalla parte della virtù contro i malfattori.

    Se dovessero mai ammettere atteggiamenti malvagi dalla propria parte, la loro identità politica e morale crollerebbe. Quindi ribaltano la realtà per difendere l’indifendibile. E per proteggersi, proiettano il proprio male sugli avversari. Pertanto, accusano falsamente il presidente Trump di avere le idee odiose di cui la loro parte è colpevole.

    Né possono ammettere che la causa palestinese che sostengono potrebbe essere vile. Il giornalista Peter Beinart ha twittato in difesa di Miftah: “Frustrante nel sentire persone che non avevano mai sentito parlare di Miftah fino ad oggi usare i suoi presunti peccati per distrarre dalla profonda ingiustizia [Omar e Tlaib] avrebbero assistito. Come se un commento anti-bianco di SNCC (il Comitato di coordinamento non violento degli studenti che ha combattuto per i diritti civili neri) giustificasse la segregazione ”.

    Atteggiamenti e attacchi genocidi da parte dei palestinesi certamente giustificano le misure di sicurezza che Israele usa contro di loro. Attraverso questo tweet, Beinart non solo ha supportato un vestito virulentemente antisemita, ma ha anche imbiancato l’odio ebreo e il saccheggio di Israele di quelli che promuove e ha promosso il suo.

    Tale bancarotta morale è diventata una patologia che sta costantemente avvelenando il Partito Democratico contro il popolo ebraico, verso il quale quegli ebrei americani che ancora sostengono i Democratici stanno effettivamente dimostrando una tragica slealtà.

    1. Non possiamo criticare i democratici di sinistra quando dicono o fanno qualcosa di buono, e lo stesso vale per i Musulmani: vorrei che pregassero a pecorina a casa loro, ma se denigrando Israele e più in generale gli Ebrei nel mondo, che problema c’è? Anche un orologio fermo due volte al giorno dice l’ora giusta.

  4. La natura maligna della visita proposta dalle donne al congresso fu rivelata quando Israele acconsentì alla richiesta di Tlaib di visitare sua nonna novantenne, a condizione che Tlaib non creasse problemi, solo per Tlaib che poi avrebbe rifiutato il viaggio.

    Eppure, nonostante tutto ciò, il Partito Democratico si rifiuta di censurare questi due. Invece, secondo quanto riferito, ha discusso della censura dell’inviato israeliano negli Stati Uniti e dell’ambasciatore americano in Israele. E i gruppi ebrei in America hanno espresso indignazione contro Israele per aver bloccato il viaggio.

    I democratici ebrei stanno quindi sostenendo un partito che sta tacitamente abilitando l’espressione di un antisemitismo potenzialmente omicida. Eppure hanno il coraggio di attaccare come antisemita l’uomo che sta chiamando il partito per il modo in cui sta progressivamente gettando Israele e gli ebrei sotto l’autobus – e che sta sbattendo fin troppo correttamente quegli ebrei che lo sostengono comunque.

    Ci sono molte ragioni per cui i democratici e i loro sostenitori ebrei si rifiutano di chiamare dalla loro parte i bigotti antiebraici e invece accusano l’antisemitismo del presidente Trump, il presidente più filo-israeliano della storia americana.

  5. Precisely. The astonishing fact is that Trump is sticking up for Israel against the enemies of the Jews within the Democratic Party, while that party, along with its Jewish supporters, is sticking up for the enemies of the Jews within its ranks.

    The real scandal is the Democratic Party’s refusal to take any action against Omar and Tlaib, despite their support for BDS (and thus the destruction of Israel) and their anti-Jewish remarks.

    Tlaib likened Israel to the Nazis when she compared BDS to a boycott against Nazi Germany, while Omar has made several anti-Semitic comments, including claims that Jewish money controls American foreign policy. And it was Omar who accused American Jews of dual loyalty when she questioned the “allegiance” of American supporters of Israel.

    In addition, their proposed tour of what they called “Palestine” was being partly organized by Miftah, a virulently anti-Semitic outfit founded by the veteran PLO activist Hanan Ashrawi. Reports on Miftah’s website have praised Palestinian suicide bombers, repeated the blood libel that Jews kill gentile children and use their blood in religious rituals (for which it later apologized), and claimed equally repulsively that Israel steals children’s organs.

  6. Precisamente. Il fatto sorprendente è che Trump sta difendendo Israele contro i nemici degli ebrei all’interno del Partito Democratico, mentre quel partito, insieme ai suoi sostenitori ebrei, sta difendendo i nemici degli ebrei nei suoi ranghi.

    Il vero scandalo è il rifiuto del Partito Democratico di intraprendere qualsiasi azione contro Omar e Tlaib, nonostante il loro sostegno al BDS (e quindi la distruzione di Israele) e le loro osservazioni antiebraiche.

    Tlaib paragonò Israele ai nazisti quando paragonò il BDS a un boicottaggio contro la Germania nazista, mentre Omar ha fatto diversi commenti antisemiti, tra cui affermazioni che il denaro ebraico controlla la politica estera americana. Ed è stato Omar che ha accusato gli ebrei americani di doppia lealtà quando ha messo in dubbio la “fedeltà” dei sostenitori americani di Israele.

    Inoltre, il loro tour proposto di quella che chiamavano “Palestina” era stato in parte organizzato da Miftah, un vestito virulentemente antisemita fondato dal veterano attivista dell’OLP Hanan Ashrawi. Le notizie sul sito web di Miftah hanno elogiato gli attentatori suicidi palestinesi, hanno ripetuto la diffamazione del sangue che gli ebrei uccidono i bambini gentili e usano il loro sangue nei rituali religiosi (per i quali in seguito si sono scusati) e hanno affermato ugualmente ripugnante che Israele ruba gli organi dei bambini.

  7. Lion Judah☦️king☦️kingdom • /worldisraelnews com/opinion-getting-to-the-bottom-of-a-tragic-disloyalty/
    Chyna Russia democratic Party NWO 666 IMF 322 ECB 322 OIC Riyad ] Precisamente. Il fatto sorprendente è che Trump sta difendendo Israele contro i nemici degli ebrei all’interno del Partito Democratico,

  8. “Five years, the concept of even talking about this, even three years ago, of cutting off aid to Israel because of two people that hate Israel and hate Jewish people, I can’t believe we’re even having this conversation. Where has the Democratic Party gone? Where have they gone where they are defending these two people over the State of Israel? I think any Jewish people that vote for a Democrat, I think it shows either a total lack of knowledge or great disloyalty.”

    Trump was thus criticizing Democrat-voting Jews not for their overriding loyalty to Israel, but on the contrary, for supporting a party that has become an enemy of Israel.

    Indeed, the logical meaning of his words was that Jews who vote Democrat are being disloyal to the Jewish people. The following day, Trump himself confirmed this when he told Bloomberg: “If you vote for a Democrat, you’re being disloyal to Jewish people and you’re being very disloyal to Israel.”

    The only Jewish group that got this straightaway was the Jewish Republican Coalition which, while other Jews were noisily losing their heads, coolly observed: “President Trump is right; it shows a great deal of disloyalty to oneself to defend a party that protects/emboldens people that hate you for your religion.”

  9. Lion Judah☦️king☦️kingdom •
    Opinion: The real scandal is Democrats’ refusal to call out anti-Jewish bigots

    any antiChrist Islam 600d.C. lgbt, masons, technocrats, finance FED 666 IMF 322 NWO and communists and its derivation the Democratic Party are all the derivation of Rothschild kabbalah: as Jesus of Bethlehem said and said of Nathanael: “finally you are an Israeli, in which can not be found no falsehood! ”

    Islam 600d.C. lgbt, massoni, tecnocrati, finanza FED 666 FMI 322 NWO e comunisti e sua derivazione il Partito Democratico sono tutti la derivazione di Rothschild kabbalah: come disse Gesù di Betlemme e disse di Natanaele: “finalmente tu sei un israeliano, in cui non può essere trovata nessuna falsità! ” Ma il Partito Democratico non è quasi amico di Israele. Man mano che il partito è diventato più radicale, la sua ostilità nei confronti di Israele è cresciuta.
    Abbraccio assoluto di ebrei anti-sionisti

    L’anno scorso, un gran numero di parlamentari democratici sia alla Camera che al Senato ha sostenuto la fine del blocco di Gaza gestito da Hamas e ha suggerito un atteggiamento più “equilibrato” nei confronti del conflitto. Il centro di ricerca Pew ha dimostrato che mentre il 79% dei repubblicani afferma di appoggiare Israele contro i palestinesi, solo il 27% dei democratici condivide tale opinione.

    E ora il partito sta abbracciando apertamente anti-sionisti e fondatori di ebrei come il congressista Ilhan Omar e Rashida Tlaib, la cui proposta di visita in Israele questo mese è stata interrotta dopo che il governo israeliano ha deciso che il loro itinerario era stato progettato esclusivamente per incitare all’odio e fare del male a Israele . Quindi l’ultimo partito per il quale ogni ebreo apparentemente “primo in Israele” voterebbe sarebbe il democratico.

    L’intero contesto di ciò che ha detto il presidente Trump ha chiarito abbondantemente che questa interpretazione della “doppia lealtà” delle sue parole semplicemente non si è accumulata. Commentando la richiesta di Omar di tagliare gli aiuti a Israele, Trump ha dichiarato:

  10. Il vero scandalo è il rifiuto del Partito Democratico di intraprendere qualsiasi azione contro Omar e Tlaib, nonostante il loro sostegno al BDS (e quindi la distruzione di Israele) e le loro osservazioni antiebraiche.
    Sembra che non ci siano limiti alla pura stupidità e alla malvagità riflessiva con cui le persone travisano ciò che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha appena detto.

    Martedì ha detto: “Penso che gli ebrei votino per un democratico, penso che mostri una totale mancanza di conoscenza o grande slealtà”.

    Indica una tempesta istantanea di indignazione da parte di gruppi e commentatori ebrei che affermano di aver accusato gli ebrei di doppia lealtà, uno dei diffamatori distintivi dell’antisemitismo classico.

    “Questo è l’ennesimo esempio di Donald Trump che continua ad armare e politicizzare l’antisemitismo”, ha dichiarato Halie Soifer, direttore esecutivo del Jewish Democratic Council of America.

    David Harris, amministratore delegato del Comitato ebraico americano, ha definito il commento di Trump “scandaloso”. Ann Lewis e Mark Mellman della maggioranza democratica per Israele l’hanno definita “una delle accuse più pericolose e mortali che gli ebrei hanno affrontato nel corso degli anni. Le false accuse di slealtà nei secoli hanno portato agli ebrei a essere assassinati, incarcerati e torturati ”.

    Una pausa di un momento per considerare la logica di questa reazione rivela che è totalmente ridicolo. “Doppia fedeltà” significa che gli ebrei hanno una maggiore lealtà verso Israele che verso l’America. Trump è stato accusato di rivendicare ciò per gli ebrei che hanno votato democratico.

    The real scandal is the Democratic Party’s refusal to take any action against Omar and Tlaib, despite their support for BDS (and thus the destruction of Israel) and their anti-Jewish remarks.
    There appears to be no limit to the sheer stupidity and reflexive malice with which people misrepresent what U.S. President Donald Trump has just said.

    On Tuesday, he said: “I think Jewish people that vote for a Democrat—I think it shows either a total lack of knowledge or great disloyalty.”

    Cue an instant storm of outrage by Jewish groups and commentators claiming that he had accused Jews of dual loyalty—one of the trademark libels of classical anti-Semitism.

    “This is yet another example of Donald Trump continuing to weaponize and politicize anti-Semitism,” said Halie Soifer, executive director of the Jewish Democratic Council of America.

    David Harris, chief executive of the American Jewish Committee, called Trump’s comment “outrageous.” Ann Lewis and Mark Mellman of the Democratic Majority for Israel called it “one of the most dangerous, deadly accusations Jews have faced over the years. False charges of disloyalty over the centuries have led to Jews being murdered, jailed and tortured.”

    A moment’s pause to consider the logic of this reaction reveals it to be totally ridiculous. “Dual loyalty” means Jews have greater loyalty to Israel than to America. Trump was accused of claiming this of Jews who voted Democrat.

  11. Lion Judah☦️king☦️kingdom •
    Islam, Satanisms, evolutionary materialism: nihilism, relativism, do-goodism, weak thinking: catholic-communist modernism:
    Freemasons, French Revolution and Communism are all an ideological invention of Jewish finance
    and it is grotesque that the Democratic Party (heir of the communists) will be technocratic bureaucracy, anarchist, perverse lgbt:
    and financial: Trilaerale Bilderberg who will kill all Russian and Chinese communists:
    instead of considering that Islam is the real threat
    because they are malignant and children of the antichrist and seek the true seed of Abraham (Christians and Israelis) so that they may be put to death
    worldisraelnews com/opinion-getting-to-the-bottom-of-a-tragic-disloyalty/
    Islam, satanismi, materialismo evoluzionismo: nichilismo, relativismo, buonismo, pensiero debole: modernismo catto-comunista cattolico:
    massonerie, rivoluzione francese e Comunismo sono tutti una invenzione ideologica della finanza ebraica
    ed è grottesco che sarà proprio il Partito Democratico (erede dei comunisti)tecnocratico burocratico, anarchico, perverso lgbt:
    e finanziario: Trilaerale Bilderberg che andrà ad uccidere tutti i comunisti russi e cinesi:
    invece di considerare che è l’Islam la vera minaccia
    perché sono maligni e figli dell’anticristo e cercano il vero seme di Abramo (cristiani ed israeliani) affinché siano messi a morte

Lascia un commento