Lettera ‘omoerotica’ di Di Maio a Conte: “Sei una perla rara”

Condividi!

Lettera dalle venature omoerotiche di Di Maio a Conte:

“Caro Giuseppe, oggi è un giorno molto
importante. Il giorno in cui la Lega
dovrà rispondere delle sue colpe per a-
ver deciso di far crollare tutto,apren-
do una crisi in pieno agosto, in spiag-
gia, solo per rincorrere i sondaggi”.
Lo scrive a Conte il vice Di Maio.

“Oggi al Senato-prosegue-i ministri M5S
saranno al tuo fianco. Ci presenteremo
in Aula a testa alta. Ognuno di noi sa
di stare dalla parte giusta della sto-
ria. Sei tra le scelte di cui vado più
fiero.Una perla rara,un servitore della
Nazione che l’Italia non può perdere”.

Le colpe le espierete voi appena gli italiani potranno farvela pagare. Ecco Di Maio in tutta la sua dirittura morale:

Di Maio, il 18 luglio: "Mai col Partito Di Bibbiano"

E ora fa il governo col Partito Di Bibbiano.

Posted by Forze Armate Italiane FF. AA. on Monday, August 19, 2019




4 pensieri su “Lettera ‘omoerotica’ di Di Maio a Conte: “Sei una perla rara””

  1. De Majo forse un po di sano lavoro come tutti gli italiani che ti pagano lo stipendio nonostante non sai fare un cazzo . siamo stuffi delle battute poliche , hai dimostrato di essere incompetente e vista la tua ignoranza Tu ti permetti attacchare , vedi Roma e poi muori era un vecchio proverbio , oggi muori per incompetenza generale della vostra politica aiutata dai vostri nuovi soci che l’hanno trasformata in uno Zoo .
    Caro Di Maio : Actio non verba

  2. Nonostante infarciate, voi di Vox, di diffamazioni continue il m5s, al pari del capitone ignorante che più del paninaro da Burghy non fece, nonostante pubblichiate la perfetta antitesi dalle parole del diretto interessato, il popolo sovrano ha constatato che il Traditore che ha fatto cadere l’amato governo gialloverde è e rimane colui che intonava cori, delle insegnanti meridionali che non parlano italiano, dell’alta velocità per le MERCI mentre al sud mancano ferrovie per le persone, dell’autonomia che vuole estromette i meridionali dalle graduatorie settentrionali e aumentare gli stipendi al nord e bloccarli al sud attraverso le vergognose GABBIE SALARIALI, infatti non hanno voluto il salario minimo,
    Sono 26 anni che non scolla il sedere dalla poltrona, mentre il M5S è legato a vincoli di mandato e posa mezzo stipendio, cosa che mai farebbe la lega Nord.
    Il capitone ed i suoi giochetti torni a far cene col PD mentre, al governo, pure borghi dimentica delle promesse anti-euro. Adesso, guarda caso, se ne ricordano.
    Avete sfiduciato e ritirato, ma il culo dalla poltrona non lo ritirate?!
    Alzate il culo e tornate a casa, caxxo!

    1. Quindi avremmo truccato il video di Di Maio sul Pd e Bibbiano? Dai.
      Se siete così convinti di avere il popolo dalla vostra parte, nulla di meglio delle elezioni, no? E’ la democrazia diretta.

Lascia un commento