OpenArms, navi italiane porteranno clandestini in Spagna: ma solo se…

Condividi!

Dopo che la Open Arms ha “incredibilmente rifiutato” di essere accompagnata in Spagna dalla Guardia Costiera italiana “a questo punto facciamo un ulteriore passo in avanti: siamo disponibili a portare noi, con la nostra Guardia Costiera, nel porto iberico che ci verrà indicato tutti i migranti che sono a bordo” della nave Ong.

VERIFICA LA NOTIZIA

Così il ministro dei trasporti Toninelli sposa la linea Salvini, dopo essere responsabile con la Trenta della presenza della nave in acque italiane.

“La Spagna però – aggiunge – faccia prima, a sua volta, un passo in avanti e tolga immediatamente la sua bandiera dalla nave Ong”.

Anche perché Open Arms non vuole andare in Spagna proprio perché corre il rischio di multone e sequestro.

“Ci siamo messi a disposizione con la Guardia Costiera per accompagnare la Open Arms in Spagna, per offrire supporto tecnico e per trasportare parte dei migranti a bordo di una nostra imbarcazione per il viaggio”. Lo scrive Danilo Toninelli su Fb.”La Ong ha incredibilmente rifiutato, con un atteggiamento che fa sospettare ci sia malafede da parte loro. A questo punto facciamo un ulteriore passo in avanti: siamo disponibili a portare noi, con la nostra Guardia Costiera, nel porto iberico che ci verrà indicato tutti i migranti che sono a bordo della Open Arms. La Spagna però faccia prima, a sua volta, un passo in avanti e tolga immediatamente la sua bandiera dalla nave della Ong”, conclude il ministro delle Infrastrutture.

Toninelli inizia a ‘sospettare’. Cavolo, e noi che lo credevamo scemo.




2 pensieri su “OpenArms, navi italiane porteranno clandestini in Spagna: ma solo se…”

Lascia un commento