OpenArms, medico Lampedusa: “Avevo ragione io, stanno tutti bene”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Sono felice che non ci sia emergenza igienico-sanitaria a bordo della nave Open Arms, come emergerebbe dalla relazione dell’ispezione sanitaria, in fondo non avevamo tutti i torti, anche se siamo stati attaccati da più parti…”.

Così Francesco Cascio, il medico di Lampedusa, che guida il Poliambulatorio che nei giorni scorsi aveva certificato come i 13 clandestini evacuati dalla nave Open Arms per motivi sanitari stessero in realtà tutti bene, tranne uno con l’otite.

“Mi spiace molto che i 107 migranti rimasti sulla nave debbano ancora stare a bordo – prosegue Cascio – mi piacerebbero che potessero scendere dalla nave”. Ma ribadisce: “Secondo i medici della Sanità marittima e la Squadra mobile non c’è emergenza igienico-sanitaria, proprio come avevamo detto noi al Poliambulatorio e siamo finiti per questo nel tritacarne mediatico. Non risultano patologie particolari, come sembra”. E conclude: “Tre settimane in mare sono troppi, ora dovrebbero scendere dalla nave…”.

Sono ostaggi della Open Arms che ha rifiutato anche lo sbarco a Malta:

Spagna rivela: “Open Arms ha rifiutato Malta, esigono sbarco in Italia”




Un pensiero su “OpenArms, medico Lampedusa: “Avevo ragione io, stanno tutti bene””

  1. ma certo che stanno bene ! ma ce lo volgiamo mettere in capo che questi qua sono solo dei teroristi che non fanno altro che mangiare e produrre piccoli terroristi che poi devastano cittadine tranquille come perfette macchine di morte che rubbano, spacciano… cagano pe strada e varie amenità del genere

Lascia un commento