OpenArms rifiuta Spagna, furia Salvini: “Crocieristi, in Italia non sbarcate”

Condividi!

Come sapete, da Open Arms è arrivato il rifiuto per un porto spagnolo: “La situazione è critica, dopo 17 giorni in mare, i migranti devono sbarcare e non si possono mettere a rischio con un viaggio così lungo”. Per raggiungere il porto spagnolo di Algeciras sono necessari sette giorni (erano 5 fino a poco prima ndr…) di navigazione.

La reazione di Salvini dopo l’incredibile – ed ennesimo dopo Libia, Tunisia e Malta – rifiuto dell’ong di portare il suo carico ad Algecirsa, Spagna: “La Ong spagnola rifiuta il porto offerto dalla Spagna! Incredibile e inaccettabile, organizzano crociere turistiche e decidono loro dove sbarcare??? Io non mollo, l’Italia non è più il campo profughi d’Europa”. Intanto la Francia è pronta ad accogliere 40 dei clandestini che si trovano a bordo della nave.




13 pensieri su “OpenArms rifiuta Spagna, furia Salvini: “Crocieristi, in Italia non sbarcate””

  1. Se li rifornissero di gasolio e viveri potrebbero ripartire benissimo, dal momento che sono in splendida forma fisica, magari sbarcando in Francia.
    Sul fatto che Salvini giovanissimo avesse mosso dei passi nella direzione sbagliata non gliene farei una grossa colpa, esplori, valuti studi poi la personalità si evolve. Come l’orologio rotto due volte al giorno segna l’ora giusta anche nelle idee dei grandi pensatori può esserci una piccola verità nascosta. Forse la cosa che mi ha dato più fastidio è l’intransigenza dimostrata verso le droghe leggere, qualche canna in gioventù non ha mai ucciso nessuno, neanche la sottoscritta. Giusto invece demonizzare le droghe pesanti (anche funghi e acidi) per cui ho fatto a miei tempi una convinta dissuasione. Davvero pericolosissime.

  2. Tanto giovanissimo non era, visto che a 18 anni sei nelle piene capacità d’intendere e di volere. Mi pare.
    Il problema è che continua a fare i passi nella stessa direzione: non vuole fermare l’invasione (blocco navale o muri ai confini del Nord Est) ma solo GESTIRE l’invasione lasciando entrare i migranti afro-asiatici giusti.
    Quando quelli giusti (per esempio per un VERO sovranista come Orban) son quelli che prendono i loro stracci infetti, sporchi e puzzolenti e se ne ritornano nella discarica da cui sono usciti e che vorrebbero ricreare a casa nostra.

  3. Cosa faceva salvini 20 anni fa chi se ne frega. Per adesso unico aver fatto qualcosa. Orban guida un.popolo ben più fiero e se che se ne frega del Vatin….

    Preso il potere puoi giudicarlo. Far come orban col 17 % parlamentari IN ITALIA finisci dritto in galera.

    1. Non si tratta di maggioranza (la Meloni ha ancora meno voti ma mi fiderei di più come sovranista), si tratta di ciò che dice e ciò che NON fà e NON farebbe.
      E’ la disperazione degli italiani che lo ha eletto e lo rieleggerà, anche se non è il più adatto ai tempi è però il meno peggio.
      Lo vedi da come si presenta cosa vale il tipo: la solita eunuca pretaglia che infesta la scena politica italiana del dopo guerra.

  4. Vedi Ja le stesse cose che dici gliele avevo contestate su fb dopo circa 2 o 3 mesi che stava coi 5 stelle e loro non erano esattamente le carogne che sono adesso. Quelli dello staff di Salvini che rispondono in vece sua, avevano spiegato che lui aveva le mani legate in quanto non aveva le percentuali sufficienti per fare quello che desiderava…e questo ci può stare, invece la questione che mi ha lasciato perplessa è il fatto che lui diceva, prima delle europee, durante la campagna elettorale cito testualmente “che avrebbe cambiato l’Europa da dentro” ma lui non poteva fare nulla di così drastico in quanto i membri devono essere tutti d’accordo circa le novità. Casapound (più sinceri) hanno detto: l’Europa da dentro, come dice Salvini, non si può cambiare. Bisogna uscire! Di Stefano lo ha ribadito anche durante una trasmissione televisiva. Ma Matteo ha continuato a sostenere la bugia anche dopo, quando era palese che a Bruxelles lo trattavano come un burattino.

    1. Ti posso solo dire che, dato erano indispettiti gli ricordassi tutte le loro demagogiche contraddizioni che giornalmente facevano, dopo alcuni mesi mi bandirono dal sito.
      Per mè solo tempo risparmiato. Anche se potevo ritornare non più con il mio vero nome, non me ne è più fregato niente.
      E’ comunque una sensazione giusta la tua anche se, i leghisti, li ho sempre considerati come buoni forse per una briscolata in osteria.
      Questi sono gli “statisti” che abbiamo (non considerando i sinistri avanzi di galera) e che dobbiamo tenerci fino a che non matureremo per l’auto governo.
      Forse una repubblica presidenzialista potrebbe aiutare. Comunque varrebbe la pena provare, dato le abbiamo provate tutte.

  5. I 5s sono stati una rivelazione, entrati come partito sperimentale, non hanno fatto nulla di quello che avevano promesso in campagna e togliendosi la maschera hanno rivelato il volto del nemico di Salvini. Tanto di cappello! Perché, se vogliamo essere obiettivi, in politica e in guerra le strategie sono fondamentali. Loro sono diabolici. Salvini pare gli abbia proposto la poltrona del presidente in cambio di cosa non è dato sapere.
    Su fb ho cambiato diversi nike n. venivo bannata perché i contenuti erano di destra e le spie rosse mi segnalavano i post. Alla fine quando tentavo di iscrivermi per l’ennesima volta con nome diverso mi dicevano che il telefono (obbligatorio) era collegato ad un altro profilo già in uso ma bannato. Mi hanno fatto pure lo shadow-ban, vere carogne.

  6. Io le 5 merde gialle le ho sempre considerate come divertenti apri pista per qualcuno più adatto a venire.
    Purtroppo hanno solo aperto la strada al nulla o al simil nulla come Salvini.
    Dobbiamo ancora crescere molto come popolo sovrano. Sempre prima non saremo imbastardati e/o sostituiti dall’invasione afro-asiatica migrante.
    Al momento siamo solo un’ammucchiata popolare.

Lascia un commento