Open Arms, vince Salvini: Trenta ritira la navi militari, cacasotto

Condividi!

O meglio: le ha ritirate ancora prima di averle inviate!

Trenta aveva annunciato, sfidando Salvini, l’invio di navi militari per scortare lo sbarco dei clandestini a bordo di Open Arms. In realtà, queste navi non si sono mai viste. Le ha ritirate prima ancora di mandarle.

Le navi della Trenta, annunciate ormai tre giorni fa, due unità navali della Marina per scortare Open Arms e far sbarcare i clandestini non ci sono. E’ probabile il ministro non abbia voluto sfidare la possibilità che i comandanti si rifiutassero di obbedire agli ordini. Mettiamo il caso caso che Salvini avesse schierato i poliziotti sul molo, per impedire lo sbarco, a cosa avremmo assistito?

Ma oltre alla Trenta, esce molto male dalla vicenda anche Conte. Che ormai due giorni fa, nell’ormai famosa lettera a Salvini, si era inventato l’accordo con 6 Paesi Ue per la ‘redistribuzione’. Accusando il ministro di averla resa difficile con la sua ‘ossessione’ per i confini. Bene, nemmeno i 6 Paesi Ue esistono:




6 pensieri su “Open Arms, vince Salvini: Trenta ritira la navi militari, cacasotto”

  1. Ho letto ora una notizia, ma sicuramente sarà una fake, Salvini avrebbe chiesto a Di maio di fare il presidente della repubblica e lui avrebbe risposto che è troppo giovane, al che il “nostro” ministro avrebbe incalzato può farlo tuo padre.
    Suo nonno in cariola noo? Ripeto da Salvini c’è da aspettarsi di tutto ma mettete un altro comunista al posto di merdarella è criminale.

Lascia un commento