Richard Gere predica dal motoscafo: “Angeli su Open Arms”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
In un’intervista a Sky Tg24, ha detto: “Queste persone sono angeli. Persone sopravvissute alla Libia, a tragedie e a traumi anche solo per raggiungere le imbarcazioni e mettersi in mare. Sono persone straordinarie, forti, nobili. Mi piacciono molto. E poi ci sono anche i volontari che hanno rinunciato alla loro vita per aiutare gli altri. Sono persone straordinarie. Hanno bisogno del nostro sostegno, economico, emotivo e legale. Sono i migliori. Persone straordinarie, gli angeli di questa situazione. E per quanto mi riguarda io voglio stare dalla parte degli angeli”.

Ti piacciono più dei gerbili Richard?

Sceso dalla Open Arms sale sul motoscafo di lusso: le vacanze senza migranti di Richard Gere




Un pensiero su “Richard Gere predica dal motoscafo: “Angeli su Open Arms””

  1. Dopo tanta fatica ora può godersi Lampedusa con la coscienza a posto….poi, aereo per gli Stati Uniti, dove i migranti li impacchettano e li rispediscono indietro con le Poste

Lascia un commento