Ministro grillino confessa: tutto pianificato, le trame del M5s per riaprire i porti – VIDEO

Condividi!

Il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (M5S) ha inavvertitamente svelato il piano dei grillini alle Ong sul decreto sicurezza bis: ‘Nella prima versione il divieto delle navi straniere che entravano in acque territoriali era sotto il controllo del solo Ministro dell’Interno’.

E ieri, il ministro della non Difesa Trenta non ha firmato. Il piano è andato a compimento.

Quattro anni fa, il governo italiano firmava l’accordo che consentiva lo sbarco in Italia di tutti i clandestini prelevati in Libia da tutte le navi europee, Ong comprese. Era l’architrave della famigerata ‘missione Sophia’, che infatti è stata pensionata non appena Salvini non ha rinnovato la firma.

Accordo UE: li porteranno tutti in Italia!

Quell’accordo, e ancora prima l’operazione Mare Nostrum, ci è costato centinaia di migliaia di clandestini da ospitare in hotel. Miliardi di euro buttati al vento. Anzi: regalati alle coop del Pd, al Vaticano e alla ‘ndrangheta.

Chi quell’accordo ha firmato, Renzi, come può essere diversamente definito se non anima criminale?

L’ultimo in ordine di tempo ad avere ammesso e rivendicato questo scempio è stato Padoan, ministro dell’Economia dei governi PD, ammette di avere contrattato uno sforamento minuscolo del deficit, in cambio dell’ingresso in Italia del quasi milione di clandestini sbarcati negli anni in cui hanno governato:

Padoan non è il primo ex ministro della sinistra ad ammettere questo crimine. Prima di lui era stata Bonino:

E proprio la presenza di Bonino ci parla di qualcosa che, probabilmente, viene da molto lontano. Prima l’uccisione di qualche milione di italiani mai nati, così da creare una sorta di ‘vuoto’ (che poi non c’è perché l’Italia è comunque sovrappopolata) da riempire con gli afroislamici.

Eppure, ieri, il ministro della Difesa, la grillina Trenta, non ha firmato il nuovo di divieto di ingresso per l’Ong Open Arms, di fatto riaprendo i porti italiani all’invasione:

Quello di Trenta è un tradimento della sua funzione: si fregia del titolo di Ministro della *Difesa*, Dio santo. E non è in grado di difendere i confini nemmeno con una firma. E’ una cacasotto:

Non è una novità, cosa pensi questo personaggio totalmente inadeguato al ruolo.

Trenta ha nostalgia di Sophia: ha scaricato 50mila clandestini in Italia

Roba da pazzi. Prima di tutto le ong agivano in simbiosi con le navi militari Ue della missione. E poi, non è certo facendoceli portare dalle navi militari straniere, che risolviamo il problema delle ong.

Ecco il documento ufficiale nel quale si dimostra che è stato il governo italiano guidato da Renzi a chiedere che tutti gli sbarchi di clandestini avvenissero in Italia e firmare l’accordo:

E ci spieghino anche perché Toninelli non toglie la bandiera all’ong di Casarini.

Vogliono riaprire i porti all’invasione. Pd e M5s vanno fermati con ogni mezzo.




Lascia un commento