Usa, “Statua libertà accoglie solo immigrati europei”

Condividi!

Ken Cuccinelli, italo-americano ed alto funzionario dell’amministrazione Trump, ha spiegato ieri sera che la famosa iscrizione sulla Statua della libertà che accoglie gli immigrati nel Paese riguarda “persone provenienti dall’Europa” e che l’America sta cercando di accogliere migranti “che possano stare in piedi da soli”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le dichiarazioni di Ken Cuccinelli, direttore dell’agenzia Us Citizenship and Immigration Services (Uscis), sono arrivate il giorno dopo che l’amministrazione Trump ha annunciato che avrebbe cercato di negare le carte verdi ai migranti che cercano Medicaid, buoni alimentari, buoni per alloggi o altre forme di assistenza pubblica: in pratica, niente scrocconi.

La mossa e le parole di Cuccinelli hanno provocato una protesta dei democratici e dei sostenitori dell’immigrazione che hanno affermato come la politica favorirà gli immigrati più qualificati e svantaggerà quelli dei paesi più poveri dell’America Latina e dell’Africa.

I democratici cercano nuovi voti. Esattamente come i colleghi ‘italiani’.

Gli Usa sono sempre stati concepiti come un Paese di immigrazione europea, è solo da qualche decennio, con la legge del famigerato senatore PD Ted Kennedy che hanno aperto all’immigrazione di massa non bianca. Che sta polverizzando un Paese che era sì multietnico, ma ‘monorazziale’. Gli spazi sconfinati aiutavano l’America ad accogliere intere etnie europee che si stanziavano in quartieri monoetnici prima di integrarsi nei decenni. E’ accaduto così con polacchi, irlandesi, slavi, tedeschi e anche italiani. Ma tuttore permangono le differenze. Che sono comunque armonizzabili in una non nazione come gli Usa dove i veri autoctoni sono stati sterminati, se le etnie sono simili.

Ovviamente, questo non vale per i Paesi europei.




Un pensiero su “Usa, “Statua libertà accoglie solo immigrati europei””

Lascia un commento