Tribunale chiede sbarco ma non ha competenza su clandestini Open Arms

Condividi!

L’obiettivo delle Ong e dei trafficanti era evidente: caricare sulle navi qualche centinaio di clandestini, con qualche decine di presunti minori nati tutti lo stesso giorno, e poi dare il via ai lamenti sul “dramma dimenticato dei 500 migranti”. Con i media di distrazione di massa che fanno da megafono. Un megafono rotto, visto che, ormai, agli italiani frega zero.

E poi chiedere la solita complicità alla solita toga rossa:

Tribunale chiede a Salvini di sbarcare i “minori di Open Arms”

Un tribunale italiano che si occupa di presunti minori che non sono mai entrati in Italia e sono in acque internazionali di competenza SAR maltese.

Ecco cosa scrive lo stesso tribunale dei minori di Palermo: sulla propria competenza territoriale

La competenza territoriale del Tribunale per i Minorenni si estende all’intero distretto di una Corte d’Appello. Pertanto quella del Tribunale per i Minorenni di Palermo copre le tre province di Palermo, Trapani ed Agrigento.
La competenza si radica nel luogo di residenza o di dimora abituale del minore.

Ergo, cazzo vi impicciate di una nave spagnola con clandestini africani che si trova in acque internazionali?

Questi magistrati che si credono onnipotenti hanno rotto il cazzo.

Email: tribmin.palermo@giustizia.it




Un pensiero su “Tribunale chiede sbarco ma non ha competenza su clandestini Open Arms”

  1. tribunale di competenza quello Spagnolo , li devono insistere , se poi vogliono approfitare di 10 anni di galere italiane per favoreggiamento a rerrorismo sanitario e trasporto clandestini non accertati lo status penale di questi , che vengano pure ,spero che le carceri gli diano un buon lavoro sociale .

Lascia un commento