TAR riapre i porti italiani, Salvini li richiude: firma nuovo blocco

Condividi!

Il Viminale contro la decisione del Tar del Lazio sulla sospensione del divieto di ingresso in acque italiane
della nave Open Arms e proporrà ricorso urgente al Consiglio di Stato.

Il ministro dell’Interno Salvini, si apprende inoltre, è pronto a firmare un nuovo provvedimento di divieto di ingresso della nave nelle acque territoriali italiane. Di fatto rendendo vana la sospensione del TAR, perché si tratta di un nuovo blocco.

La motivazione, spiegano sempre fonti del Viminale, è che ai fatti citati nel provvedimento sub judice (sospensione e non decisione di merito) se ne sono aggiunti altri. Per giorni, Open Arms si è infatti trattenuta in acque sar libiche e maltesi, ha anticipato altre operazioni di soccorso e ha fatto sistematica raccolta di persone con l’obiettivo politico di portarle in Italia. Ai cavilli si risponde con altri cavilli.

Quest’uomo è un viagra naturale per i sovranisti.

Il TAR va contro la legge e riapre i porti italiani con una delirante decisione amministrativa di sospensione, che quindi non è neanche in merito ma che, se applicata, avrebbe lo stesso risultato: e quindi anche per questo è illegale.

TAR apre porti italiani ai trafficanti, Salvini risponde – DIRETTA VIDEO

Salvini resiste:

Buon pomeriggio da Recco, Amici. Un po’ di aggiornamenti live su quello che sta accadendo con le navi Ong. No, non mi arrendo: l’Italia non tornerà ad essere il campo profughi d’Europa!

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, August 14, 2019




Lascia un commento