TAR apre porti italiani ai trafficanti, Salvini risponde – DIRETTA VIDEO

Condividi!

“Pensate in che paese siamo, si vuole dare il permesso a una nave straniera di sbarcare. Ma io firmerò il mio no, perché io complice di trafficanti di esseri umani non ci sto. Io non mi arrendo e resisto a questa vergogna”.

L’ong Open Arms aveva presentato d’urgenza un esposto al Tribunale amministrativo. E dopo meno di 24 ore è arrivato il delirante verdetto.
Ha appena detto che i porti rimangono chiusi:

Buon pomeriggio da Recco, Amici. Un po’ di aggiornamenti live su quello che sta accadendo con le navi Ong. No, non mi arrendo: l’Italia non tornerà ad essere il campo profughi d’Europa!

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, August 14, 2019

Il Tar del Lazio da’ ragione a OPEN Arms ma “io ancora nelle prossime ore firmero’ il mio no perche’ complice dei trafficanti umani non lo saro’ mai”. Lo annuncia Matteo Salvini da Recco. “Staremo attenti nei prossimi giorni perchè non si crei a Roma una coppia contro natura tra Renzi e Grillo per riaprire i porti italiani cercheremo di opporci con ogni energia che abbiamo in corpo”. Così Matteo Salvini, leader della Lega in un comizio a Recco in merito al minacciato sbarco di Open Arms a Lampedusa.

“Ci dirigeremo verso Lampedusa, secondo il Tar possiamo entrare in acque italiane, ora vediamo in che modo. Verra’ assicurato il soccorso alle persone da 13 giorni a bordo della nave”. Lo fanno sapere, interpellate dall’Agi, fonti di Open Arms.

“C’e’ un disegno per tornare indietro ed aprire i porti italiani, per trasformare il nostro paese nel campo profughi d’Europa. Ma io non torno indietro”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini dopo la decisione del Tar di sospendere il divieto d’ingresso per la Open Arms. “Ditemi se non e’ un paese strano – aggiunge – quello dove una nave spagnola in acque maltesi si rivolge ad un avvocato di un tribunale amministrativo per chiedere di sbarcare in Italia. Nelle prossime ore firmero’ il mio no perche’ complice dei trafficanti non voglio essere”




Lascia un commento