La Spezia, vandali umanitari sporcano statue per protestare contro Salvini

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Coperte termiche, come quelle utilizzate durante il soccorso dei migranti in mare, dalla scorsa notte avvolgono alcune statue alla Spezia dove oggi alle 21 è atteso il ministro Matteo Salvini per partecipare a una iniziativa della Lega. Prevista anche una contro manifestazione, alle 18.30, organizzata da studenti e comitati uniti nel collettivo ‘La Spezia non si Lega’ contro il decreto sicurezza bis. Sulle statue sono apparse anche alcune scritte come “Liberi di non affogare” e “Restiamo umani”. Già da ieri in città e in alcune zone della provincia sono apparsi striscioni di protesta. Uno striscione è stato lasciato anche accanto al castello di Lerici.

Non è che sono cattivi, sono proprio stupidi. L’uso quotidiano di canne restringe il cervello e inebetisce. Per loro il ‘migrante’ è un feticcio e le copertine termine una sorta di strumento erotico con cui eccitarsi.




Lascia un commento