Colpo di stato: giudice italiano apre il porto di Lampedusa ai trafficanti di Open Arms

Condividi!

TAR apre porti italiani ai trafficanti, Salvini risponde – DIRETTA VIDEO

Qui abbiamo un giudice amministrativo che decide la politica migratoria di un governo. Siamo al colpo di stato giudiziario:

Intanto dalle due navi nel Mediterraneo con 500 clandestini, che hanno avuto settimane per sbarcare i clandestini in Libia, Tunisia, Spagna o Francia, arriva un nuovo tentativo di manipolazione: “Le condizioni meteo peggiorano e la situazione a bordo è drammatica: serve un porto sicuro il prima possibile. Come la chiamate questa se non emergenza umanitaria?”. La chiamiamo terrorismo con altri mezzi. Avete creato la situazione in modo preordinato: siete terroristi umanitari.

Ovviamente, varrebbe anche per l’altra nave tra Lampedusa e Malta, la Ocean Viking: in tutto 507 clienti per le coop ‘compagne’ del giudice.

Il TAR ‘sospende’, poi va in vacanza, i clandestini sbarcano, e poi quando il decreto sarà di nuovo “attivo”, perché sarà così, sarà tardi. E’ un trucco stile Patronaggio.

Il cancro rosso vuole la guerra civile. Non è pensabile che l’idea di un togato valga più del voto di milioni di italiani. Un giudice amministrativo che sospende la validità di un decreto votato dall’80 per cento del Parlamento: è un colpo di stato giudiziario. Quel giudice andrebbe arrestato ora. Salvini inizi ad usare la Polizia.




5 pensieri su “Colpo di stato: giudice italiano apre il porto di Lampedusa ai trafficanti di Open Arms”

Lascia un commento