Truppa di invasione islamica a Crotone: sbarcano 55 maschi pakistani

Condividi!

Cinquantacinque clandestini, tutti uomini di nazionalità pakistana, sono sbarcati questa mattina nel porto di Crotone.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’imbarcazione sulla quale hanno viaggiato, una barca a vela, è stata intercettata da una unità della Guardia di finanza nelle acque al largo della foce del fiume Neto, a nord di Crotone.

Gli invasori, invece di essere passati per le armi o almeno messi sul primo volo per Islamabad, sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Isola Capo Rizzuto (già gestito dalla ‘ndrangheta e da emissari del Vaticano) con mezzi mezzi della Croce Rossa Italiana.

Una ventina sono arrivati nel pomeriggio a Sciacca (Agrigento), in località Muciare. Erano a bordo di una piccola imbarcazione, abbandonata a pochi metri dalla battigia e col motore lasciato acceso. I clandestini hanno così raggiunto la terraferma dandosi alla fuga nelle campagne circostanti la spiaggia. Ricerche sono in corso da parte di guardia costiera, polizia e carabinieri. Altri 14 tunisini sono approdati autonomamente al molo Madonnina di Lampedusa (Ag). Ad intercettare l’imbarcazione di otto metri, davanti all’imboccatura del porto, è stata una motovedetta dei carabinieri che ha avvisato le squadre di terra. I militari dell’Arma si sono fatti trovare sul molo e hanno bloccato i clandestini, poi condotti all’hotspot dell’isola. Verranno rimpatriati in pochi giorni.

Ecco perché Salvini deve avere pieni poteri.

Ad oggi, con questo sbarco, siamo ad oltre 4.200 clandestini sbarcati dall’inizio dell’anno. Contro oltre 19.200 dello scorso anno e quasi 98mila del 2017. Prima che arrivasse Salvini.




3 pensieri su “Truppa di invasione islamica a Crotone: sbarcano 55 maschi pakistani”

Lascia un commento