Clandestino sbarca per la terza volta in Italia

Condividi!

Per la terza volta è sbarcato come clandestino in Italia. Ora il 31enne algerino è finito dietro le sbarre del carcere di Uta (Cagliari) in attesa di giudizio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Toumari Abdelmalek, classe 1988, è approdato sulle coste del Sulcis-Iglesiente nell’ultima serie di sbarchi dei giorni scorsi.

Il magrebino era giunto per la prima volta in Sardegna il 5 ottobre 2016, ma il questore di Cagliari, vista la mancanza dei requisiti necessari per chiedere l’accoglienza in Italia, aveva emesso nei suoi confronti un decreto di respingimento da rispettare entro 7 giorni.

Il 15 febbraio del 2017 era ricomparso in Svizzera, e le autorità lo avevano rispedito in Italia, a Como, dove il prefetto aveva emesso un decreto di espulsione nei suoi confronti, con divieto di rientro della durata di 3 anni. Lui, dopo due anni non ha resistito.




4 pensieri su “Clandestino sbarca per la terza volta in Italia”

  1. Nell’isola deserta ci andrei io se potessi! Ma sapete quanto costano al paese questi topi di fogna? Tre rimpatri a testa…quel porco di mattarella dispone dell’Italia a suo piacimento, possibile che non ci sia modo di destituirlo? Di levare quel tumore dalla poltrona?

Lascia un commento