‘Profughi’ sul bus senza biglietto: “Non sapevamo dovessimo pagare anche noi”

Condividi!

I richiedenti asilo non pagano biglietto prima di salire a bordo di un autobus contravvenendo alle regole ma, – spiegano dall’Atap di Pordenone -, lo fanno perché non conoscono le norme vigenti. Poverini, sono convinti che per loro sia tutto gratis in Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Pensano di avere diritto, in qualità di richiedenti protezione internazionale, di viaggiare gratis sui mezzi pubblici. Altre volte, invece, si mostrano più aggressivi e non accettano la “predica”, ma soprattutto la multa, che arrivano dai controllori intenti a fare il loro lavoro.

Per questo, la società locale dei trasporti ha deciso per un giro di vite. Che non si sa bene a cosa porterà.




4 pensieri su “‘Profughi’ sul bus senza biglietto: “Non sapevamo dovessimo pagare anche noi””

  1. clandestini non sono naufraghi profughi o migranti:
    sono dei parassiti di invasione islamica sharia jihad: e mafia nigeriana
    e sono parte della ricca borghesia che vengono intenzionalmente a vivere a nostre spese nei nostri alberghi!
    contro di loro si devono usare le leggi marziali!

  2. illegal immigrants are not shipwrecked refugees or migrants:
    they are parasites of Islamic invasion Sharia Erdogan jihad: and Nigerian mafia
    and they are part of the rich African bourgeoisie who has the tools to escape (11,000 euros) and who intentionally come as parasites to live at our expense: in our hotels, to rob us of rape us and destroy our dying society: for rothschild bilderberg usury!
    martial laws must be used against them!

    clandestini non sono naufraghi profughi o migranti:
    sono dei parassiti di invasione islamica sharia Erdogan jihad: e mafia nigeriana
    e sono parte della ricca borghesia africana che ha gli strumenti per fuggire(11000 euro) e che vengono intenzionalmente come parassiti a vivere a nostre spese: nei nostri alberghi, per derubare stuprare e distruggere la nostra società morente: per usura rothschild bilderberg!
    contro di loro si devono usare le leggi marziali!

  3. Bastardi diversamente bianchi… Ci prendono anche in giro. Basterebbe rispondergli :”non sapevano che avete uno stomaco anche voi”. Una settimana solo ad acqua, vista la stagione ed eventualmente bacche di bosco, dopodiché volo diretto a casa loro o meglio in Libia (posto sicuro di provenienza) , carburante, biglietto solo andata e spese in sicurezza (andata e ritorno nostre forze dell’ordine) a carico delle ambasciate di competenza.

Lascia un commento