Ong assediano l’Italia: oltre 320 clandestini a bordo in attesa del governo tecnico – FOTO

Condividi!

Sono oltre 320 i clandestini prelevati nel Mediterraneo a bordo delle navi Open Arms e Ocean Viking che stanno assediando l’Italia come squali famelici.

Le due imbarcazioni hanno recuperato ieri 120 clandestini (39 la prima e 80 la seconda).

Sia alla Open Arms che alla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere, è stato già notificato il divieto d’ingresso nelle acque territoriali italiane.

Ma i catalani esigono un porto italiano. A Malta infatti, che si era detta disponibile ad accogliere i 39 clandestini caricati la scorsa notte, la Open Arms ha risposto picche: ha rifiutato, preferisce scaricarli in Italia.

La Ocean Viking intanto, che il giorno precedente aveva prelevato su appuntamento 85 clandestini, ieri ne ha raccattati altri 80 sempre su un gommone a largo della Libia.

Il governo italiano ha inviato una nota verbale all’ambasciata della Norvegia in cui si sottolinea che l’Italia “non ha in alcun momento assunto il coordinamento delle operazioni di soccorso” e, in ogni caso il recupero dei migranti è avvenuto “ben al di fuori della zona di responsabilità italiana”. Per questo “non può in alcun modo essere attribuita alle autorità italiane la responsabilità d’individuazione del porto di sbarco”.

In pochi giorni di presenza ‘umanitaria’ gli scafisti, fino ad ora quasi assenti, si sono scatenati. E’ evidente: le Ong fanno parte del piano di destabilizzazione dell’Italia.




4 pensieri su “Ong assediano l’Italia: oltre 320 clandestini a bordo in attesa del governo tecnico – FOTO”

  1. “Open Arms e Ocean Viking che assediano l’Italia come squali famelici” e’ vero, ma me le rendono simpatiche 🤣🤣🤣… oddio oddio affondatele con Richard Gere a bordo possibilmente.

  2. Salvini si è già portato avanti e ha dichiarato che non è sua intenzione staccarsi dalla ue, tantomeno prendere le distanze dalla nefasta moneta che ci accomuna.
    Ora alla luce di questi inquietanti sbarchi giornalieri direi che deve prendere provvedimenti immantinente! Siamo in piena emergenza, il sistema non può sopportare che questi battaglioni di delinquenti approdino senza quarantena, senza lavoro e sostentamento proprio. In Australia nessuno ha mai tacciato gli autoctoni di razzismo per mettere delle ferree regole dove UN SOLO SEME può danneggiare l’ecosistema. Qua in Italia parliamo di orde di famelici predatori!!! SALVINI BASTA

  3. E intanto ne continuano ad entrare a centinaia coi barchini “fantasma”.
    Blocco navale subito è la sola soluzione, ammesso si voglia veramente bloccare e non semplicemente gestire l’invasione come continuano a dire infischiandosene del voto espresso dagli italiani.
    I decreti bis, tris, quatris,… son solo buoni per far tombola continuando lo stillicidio nazionale.

  4. Infatti, ero pronta a dargli il mio voto, nonostante sia anni luce dal sistema politico che intendo, tuttavia se avesse fatto il suo dovere rappresentava il male minore. Ma che fosse un lavativo lo aveva dimostrato parecchie volte. Da “la vita” solo a parole. La cosa che mi spaventa di più è l’italiano della strada che rimane imperturbabile qualsiasi cosa accada. Io sono pronta a scendere in strada, ma sola?

Lascia un commento