Bolzano, musulmani vogliono che italiani imparino l’arabo per integrarsi

Condividi!

L’iniziativa dell’associazione islamica, che millanta: «Ce lo hanno chiesto molti residenti, forse partiremo già a settembre». Intanto domenica in zona artigianale oltre 100 musulmani si troveranno in Bassa per la «Festa dello Sgozzamento».

Driss El Hajjaji ha chiamato a raccolta tutti i musulmani della Bassa Atesina per celebrare la «Festa dello Sgozzamento», uno spargimento di sangue senza precedenti per l’Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

«Arriveranno almeno un centinaio di ‘persone’», racconta Driss. «La nostra comunità è tra le più numerose dell’Alto Adige. A Salorno gli stranieri sono poco più del 20 per cento e fra essi l’80 per cento circa è costituito da musulmani delle etnie più disparate: dai nordafricani agli asiatici passando per i vari Stati dell’ex Jugoslavia. Domenica abbiamo invitato anche il sindaco Roland Lazzeri e speriamo ci onori della sua presenza».

Siente contenti, cittadini di Salorno?

E per integrare la futura minoranza italiana, Driss ha già la soluzione: gli italiani dovranno imparare l’arabo.

«Ci stiamo lavorando attivamente da tempo e stiamo cercando un docente. Con un pizzico di fortuna potremmo già iniziare in settembre. A noi, naturalmente, fa piacere che a chiederlo siano stati proprio i nostri concittadini di Salorno. Il fatto che qualcuno possa conoscere la nostra lingua potrebbe essere un aiuto per qualcuno e un mezzo di integrazione».




2 pensieri su “Bolzano, musulmani vogliono che italiani imparino l’arabo per integrarsi”

Lascia un commento