Profugo aggredisce cameriera armato di ascia perché il “pranzo fa schifo”

Condividi!

Il richiedente asilo tunisino, solito presunto minore, non gradendo il pasto ricevuto a spese degli italiani, ha prima aggredito i camerieri, lanciando loro piatti, bicchieri e posate. Poi ha inseguito un’educatrice armato di ascia.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’africano, che subito dopo si era allontanato dalla struttura su una bicicletta, è stato rintracciato dagli agenti della polizia ferroviaria nelle vicinanze del luogo di dimora.

Il diciassettenne – hanno tutti 17 anni, questi fottuti finti minori – è accusato di numerosi reati contro il patrimonio, nonché di sequestro di persona e minacce aggravate ai danni di un’educatrice di un centro di accoglienza per minori situato in provincia di Latina.

Un profugo ‘minore’ ci costa fino a 260 euro al giorno: e il 60% è adulto

Le indagini, condotte dagli agenti della Polfer per il Lazio, sono partite da una serie di furti avvenuti a bordo dei treni della tratta Roma – Nettuno.

La comparazione tra le descrizioni fornite dalle vittime e le immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza presente sui treni ha permesso agli investigatori di risalire all’autore dei furti perché già denunciato in precedenza per fatti analoghi.

Individuata la dimora del ragazzo, una casa di accoglienza, gli investigatori hanno appreso dal personale della struttura di altri gravi reati commessi dal minore nei giorni precedenti.

Nel corso della perquisizione della stanza occupata dal ragazzo, gli operatori hanno trovato numerosi oggetti provento dei furti, mentre l’ascia è stata trovata nelle vicinanze di un cantiere situato poco distante.

Il giovane è stato sottoposto a fermo e condotto, a disposizione dell’autorità giudiziaria, presso un centro di accoglienza per minori della Capitale. Insomma: rimane a gozzovigliare a spese dei contribuenti.

E non può essere espulso:

E sapete perché non possono essere espulsi i minori? Perché il PD, per foraggiare le coop stile Bibbiano, ha approvato nel 2017 la famigerata Legge Zampa:

Governo vara legge: minori stranieri non potranno essere espulsi, anche se stuprano




2 pensieri su “Profugo aggredisce cameriera armato di ascia perché il “pranzo fa schifo””

  1. Amici di Vox, perché insistete – come la rossaglia, bergogoglioni e omologati vari – nel definire col termine dolciastro di’ragazzo’ qualunque teppista clandestino e/o dei centri sociali invece di usare espressioni ben più appropriate come ‘soggetto’, ‘elemento’, ‘bravaccio’, individuo, etc??
    .

  2. Le leggi si fanno e si disfano.
    I minori rei di reati devono essere espulsi a spese del loro governo di appartenenza.
    Poi non risulta che in Tunisia ci sia guerra,quindi a maggior ragione l’espulsione doveva essere automatica appena messo piede sul suolo italiano.
    Sarebbe ora di finirla di mantenere tutti questi parassiti facinorosi e delinquenti.

Lascia un commento