Bergoglio contro Salvini: ‘sovranisti come Hitler’

Condividi!

Papa: il sovranismo porta alle guerre
“Il sovranismo mi spaventa, porta alle
guerre”. Questa la posizione di Papa
Francesco, intervistato dalla “Stampa”.
“Sono preoccupato perché si sentono di-
scorsi che assomigliano a quelli di
Hitler nel 1934. ‘Prima noi. Noi noi’:
sono pensieri che fanno paura. Il so-
vranismo è chiusura. Un Paese deve es-
sere sovrano, ma non chiuso”, afferma.

L’unico sovrano assoluto contro i sovranisti. Vai a cagare.

L’ipocrisia di Bergoglio è senza limiti. Vive in uno Stato circondato da muri alti e forti, senza nemmeno un clandestino, dove ‘Prima noi’ non è solo uno slogan, ma un articolo della ‘costituzione’ vaticana, e parla.




9 pensieri su “Bergoglio contro Salvini: ‘sovranisti come Hitler’”

  1. Forse il meno peggio era il prussiano, è probabile che una volta messo al corrente dei loro disegni criminali riguardo all’islamizazione si sia tirato indietro, spiegherebbe la singolare decisione. Comunque guardandoci indietro pur avendo poteri politici non indifferenti i papi non li usavano per danneggiare il paese o quantomeno non di proposito. Erano italiani, mica venivano dalle favelas. Negli ultimi 100 anni avevano dimostrato un po di buon senso, occupandosi prevalentemente delle questioni che gli competono. Questa è una vera carogna. Speriamo che faccia la fine che merita.

    1. Paolo VI è uno dei maggiori responsabili dello stato attuale della chiesa e se dovesse esserci uno scisma sarebbe quasi totalmente colpa sua. Il concilio è il momento in cui si decide formalmente di smobilitare la nostra religione per farla sostituire dall’ecumenismo.

  2. Giusto, un’altra carogna quello, lo avevo rimosso. Non potevo vederlo mi dava i conati, giravo canale, dopo morto speravo che non se ne sarebbe più parlato invece… pure beato lo han fatto. Maledetti!

    1. Dovremmo anche ripensare agli eventi intorno alla morte di GP1, è probabile che ci siamo fatti delle idee errate per tutto questo tempo. Magari non era una questione economica ma una questione dottrinale. O magari gli è venuto un colpo secco ed è tutto molto più semplice.
      Un saluto al Cardinal Bertone, preti a cui piace così tanto la figa non ne fanno più.

I commenti sono chiusi.