Voleva fare strage di italiani con una bomba a Rialto: baby-terrorista islamico in permesso premio

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ha goduto di sette ore di libertà, per buona condotta, fuori dal carcere minorile il baby-jihadista arrestato, con tre connazionali adulti, il 30 marzo 2017 per terrorismo.

Il terrorista, si trova in carcere a Cagliari con una condanna di 4 anni e 8 mesi. Insieme agli altri tre (condannati con sentenza definitiva a 13 anni complessivi) aveva, tra le loro varie, l’intenzione di mettere a segno un attentato in uno dei monumenti più importanti del patrimonio artistico italiano il Ponte di Rialto.

Volevano sgozzare italiani e bombardare Rialto: 13 anni di carcere

«Se metti un bomba a Rialto – diceva nelle intercettazioni ambientali il minorenne ai complici – guadagni subito il Paradiso».

Permesso premio ad un jihadista che voleva mettere bombe, per “buona condotta”: non è un Paese serio. Deve essere riformato tutto il sistema giudiziario.




2 pensieri su “Voleva fare strage di italiani con una bomba a Rialto: baby-terrorista islamico in permesso premio”

Lascia un commento