Marocchino contro i carabinieri: abbattuto con il taser

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dà in escandescenza e tenta di aggredire i carabinieri impugnando dei cocci di bottiglia: immobilizzato con il taser. E’ accaduto l’altro giorno in un bar di Torino, dove i militari erano intervenuti per sedare una rissa.

L’uomo, un 27enne marocchino si era reso “protagonista”, poco prima, di una maxi-lite all’interno del locale. Da qui la segnalazione alle forze dell’ordine.

Alla vista delle divise, mentre il resto della compagnia se la svignava facendo perdere le proprie tracce, il giovane, afferrati dei cocci di vetro da terra, si è scagliato contro di loro. I militari però lo hanno bloccato ‘elettrizzandolo’ con lo “storditore elettrico” in dotazione alle forze dell’ordine e poi arrestato.




3 pensieri su “Marocchino contro i carabinieri: abbattuto con il taser”

  1. Si appunto, li per li lo hanno sedato. Poi? Se potenziassero le pistole elettriche con la 220 e si accertassero che prima si fosse pisciato sotto allora si potrebbe dire “abbattuto col teaser” differentemente no.

Lascia un commento